Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Sant'Anna, rettore in Cina al seguito di Mattarella: siglato accordo di collaborazione

A Chongqing verrà realizzata un'area destinata a ricerca e sviluppo, dove ospitare attività didattiche e di ricerca congiunte e incubare start up

Ultimo aggiornamento il 22 febbraio 2017 alle 19:39
La firma dell’accordo in Cina

Pisa, 22 febbraio 2017 - In occasione della visita di Stato in Cina del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa è stata invitata nella delegazione ufficiale, con il Rettore Pierdomenico Perata e con il Direttore del Galileo Galilei Italian Institute a Chongqing e Co-Direttore dell’Istituto Confucio di Pisa Alberto di Minin, tra l’altro docente di Economia e Gestione delle Imprese al Sant’Anna. La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa riveste da tempo un ruolo di primo piano nel favorire la cooperazione scientifica tra i due paesi e, in questo contesto, mercoledì 22 febbraio a Pechino ha sottoscritto un accordo di collaborazione con la Chongqing University e con il Governo del Distretto di Bishan (Chongqing) per avviare la realizzazione della fase pilota della “Sino-Italian Research and Innovation Area”.

L’accordo vede tra i partner la Chongqing University, uno degli atenei cinesi di maggior prestigio, con il quale la Scuola Superiore Sant’Anna ha avviato rapporti di collaborazione scientifica nel 2006. L’accordo è stato ufficializzato a Pechino presso la Grande Sala del Popolo, sede del parlamento cinese, alla presenza del Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping e del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per la Scuola Superiore Sant’Anna hanno firmato Pierdomenico Perata e Alberto Di Minin; per la parte cinese il Presidente della Chongqing University e il vice Sindaco di Chongqing, rispettivamente Zhou Xuhong e Mu Huaping.

Il progetto “Sino-Italian Research and Innovation Area” servirà a realizzare un centro a Chongqing, dove sviluppare programmi di formazione come master e dottorati e attività di ricerca congiunte. L’area ospiterà anche uno spazio dedicato all’incubazione a servizio di imprese start-up generate dalla Scuola Superiore Sant’Anna e da altri atenei italiani.

“L’accordo firmato durante la visita di stato del Presidente della Repubblica Sergio Matterella – commenta Pierdomenico Perata - consolida la presenza della Scuola Superiore Sant’Anna, uno dei primi atenei italiani a formalizzare rapporti di collaborazione con gli atenei cinesi. La realizzazione del parco scientifico e tecnologico avverrà con il coinvolgimento diretto dell’Istituto Galileo Galilei con sede a Chongqing, che ci vede tra i promotori, e rappresenta una nuova possibilità per rendere ancora più proficui gli scambi e la cooperazione scientifica tra i due paesi. Di questa nuova collaborazione ne trarranno beneficio i nostri allievi e ricercatori e le aziende start up italiane, che potranno trovare nuove opportunità di sviluppo e di investimento in ottica globale”.

“Le risorse messe a disposizione dai partner cinesi – sottolinea Alberto di Minin – e allocate per lo studio di fattibilità del progetto, serviranno a valorizzare gli ormai dieci anni di presenza della Scuola Superiore Sant’Anna a Chongqing e ad attrarre nuovi partner accademici italiani, centri di ricerca e istituzioni, interessati a un approdo sicuro per sviluppare i nuovi passi della cooperazione scientifica con la Cina”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.