Le armi sequestrate
Le armi sequestrate

Pisa, 16 febbraio 2019 - Un tatuatore pisano è stato arrestato nelle Marche. Secondo le accuse, nella notte tra venerdì e sabato ha sequestrato e minacciato con pistola e coltello due suoi collaboratori. I tre erano a una convention di tatuatori che si svolge nel weekend ad Ancona. Il 45enne è stato bloccato dai carabinieri, chiamati appunto da un dei collaboratori che erano stati segregati in un bagno. I militari, arrivati sul posto in pochi minuti, hanno immobilizzato l'uomo. I carabinieri hanno sequestrato una pistola con matricola abrasa marca Hermann Weihrauch, calibro 22 con 4 munizioni nel tamburo, un coltello militare lungo 32,5 cm e un attrezzo multiuso. Tutto sarebbe avvenuto per futili motivi. L'uomo è accusato di sequestro di persona e porto d'arma clandestina ed è stato condotto nella casa circondariale di Montacuto (Ancona).