Nuovo consiglio direttivo per l’associazione Vite Odv (Volontariato Italiano trapianti epatici, rene e pancreas), organizzazione no profit, attiva nel territorio toscano e nazionale da ben 25 anni, composta da persone trapiantate e dai familiari. Alla presidenza, è stata eletta per la prima volta...

Nuovo consiglio direttivo per l’associazione Vite Odv (Volontariato Italiano trapianti epatici, rene e pancreas), organizzazione no profit, attiva nel territorio toscano e nazionale da ben 25 anni, composta da persone trapiantate e dai familiari. Alla presidenza, è stata eletta per la prima volta una donna, Gloria Chiarini, 40 anni e 13 di trapianto di fegato. Il vicepresidente è Domenico Ceccotti, 20 anni di trapianto e di esperienza sul campo, mentre si occuperà delle pubbliche relazioni Milena Giuffrè, trapiantata da 3 anni, insieme a Eleonora Cardelli, trapiantata da appena 4 mesi. Marco D’Elia, trapiantato da 9 anni, avrà invece l’incarico di segretario generale, Pietro Ventura, trapiantato da 2 anni, quello di segretario e Marida Poli, trapiantata 24 anni fa, sarà il tesoriere. Resta in carica Anna Franti, moglie di un trapiantato e tra i fondatori di Vite. I consiglieri dell’associazione sono Amerigo Rossi, Carlo Chiavistelli, Egiziano Frediani, Lillo Di Puma, Massimo Fabbrini, Pasquale Milite e Stefania Tamberi. "Il nuovo direttivo - spiega l’associazione – vuole migliorare la collaborazione con le aziende ospedaliere, per raggiungere e sostenere il paziente in tutto il percorso del pre e post trapianto, ma anche essere attivo nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica verso la donazione di organi con iniziative sia nelle scuole che in altre circostanze pubbliche. Ringraziano infine, il presidente uscente Carlo Franceschi, per l’impegno e la sensibilità dimostrata negli ultimi 3 anni".