Alessia Logli
Alessia Logli

Pisa, 2 luglio 2020 - "Non me l’aspettavo, le concorrenti erano tante, è stata una sorpresa". Poche parole quelle di Alessia Logli, emozionatissima, nella diretta social, dopo la vittoria del concorso di «Miss Grand Prix on the web», la manifestazione social promossa dalla «Claudio Marastoni», agenzia organizzatrice del concorso di Miss Grand Prix 2020 in vista delle prefinali e finali nazionali in programma a Pescara dal 29 luglio al 1 agosto.

Una nuova ribalta per Alessia, dopo che nel novembre scorso accese i riflettori su di sè quando annunciò di essersi attuata sulla pelle il nome della madre. E’ stata la stessa agenzia organizzatrice dell’evento ad annunciare la vittoria della 18enne pisana ricordando però anche la tragedia che ha colpito la ragazza. «Quello di Alessia Logli - si legge nella nota del’agenzia – non è un nome nuovo alle cronache, essendo infatti tristemente legato al caso di Roberta Ragusa, mamma di Alessia, scomparsa nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012. Un legame più forte del destino che Alessia ha voluto immortalare tatuandosi su un fianco il nome della madre».

Alessia è una ragazza bellissima, studia, e guarda avanti, come dimostra la partecipazione a questo concorso che potrebbe aprirle le porte del mondo dello spettacolo. A fine luglio sarà appunto a Pescara per essere sul palco dal vivo. Intanto insieme al fratello Daniele è sempre rimasta al fianco del padre Antonio, che sta scontando 20 anni di carcere per l’omicidio della moglie. Antonio continua a proclamarsi innocente e, assistito dal noto penalista massese Enrico Di Martino, ha fatto ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo e sta lavorando per fare istanza di revisione del processo.

C. B.