Quotidiano Nazionale logo
19 nov 2020

'Pisa, come mi garbi': arriva la maglietta solidale per sostenere l’ospedale Cisanello

L’iniziativa intende raccogliere dei fondi da destinare all’acquisto di dispositivi medici e di protezione individuale per il reparto di Farmaceutica Dispositivi Medici dell’Azienda ospedaliera pisana

La maglietta solidale "Pisa, come mi garbi"
La maglietta solidale "Pisa, come mi garbi"

Pisa, 19 novembre 2020 – Quante volte avremo esclamato “Come mi garbi Pisa”, magari soffermandoci sui tramonti mozzafiato dei lungarni? Oppure godendoci la brezza estiva delle serate marinesi, o ancora i fulgidi pomeriggi invernali che incorniciano con il cielo azzurro la maestosità di Piazza dei Miracoli? “Pisa, come mi garbi” è un modo di dire che appartiene intimamente ai residenti di città e di provincia, connessi in modo indissolubile alla Torre, all’Arno e alle meraviglie architettoniche, culturali e popolari che animano ogni angolo del nostro territorio. All’indomani del primo lockdown di marzo, quando tutto il Paese è piombato nell’immobilità stordente della pandemia, un gruppo di giovani ragazzi residenti a Pisa (Nico 27 anni di Pisa, Francesca 35 anni di Mantova e Federico 30 anni di Pisa) ha girato un cortometraggio per celebrare le bellezze della città.

Nella narrazione di “Pisa, è tempo di raddrizzarsi” è contenuta anche la frase “Pisa, come mi garbi”: da queste parole i creatori del video hanno realizzato un progetto solidale volto a sostenere i settori della sanità, del turismo e della cultura, pilastri del tessuto umano, sociale ed economico della città messi a dura prova dalla pandemia. La prima iniziativa di beneficenza messa in campo da Nico, Francesca e Federico è una maglietta in vendita con una donazione minima di 10 euro, il cui ricavato andrà interamente all’Unità Operativa di Farmaceutica e Dispositivi Medici dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana, che utilizzerà i fondi per acquistare dispositivi medici e di protezione individuale così importanti nella seconda ondata dell’emergenza che stiamo vivendo. La t-shirt è realizzata interamente in cotone e sul petto riporta la frase “Pisa, come mi garbi” ricamata in rosso, il colore del gonfalone del Comune.
In una fase successiva i creatori del progetto prevedono di dedicare e ripartire il ricavato di una quota della t-shirt alle tre macro aree sopra descritte, creando nuove iniziative per sostenerne le attività. La maglietta solidale avrà anche una finalità turistica poiché, secondo i piani di Nico, Francesca e Federico, il nome della città ricamato sul petto potrà cambiare, dando così spazio e visibilità anche ai piccoli paesi della provincia che non trovano spesso un’importanza turistica. Sul sito www.comemigarbi.it tutte le informazioni e le istruzioni per contribuire alla raccolta fondi solidale.

Andrea Martino

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?