’Pisa al centro’ si organizza. Commissioni e incarichi

Il coordinamento politico del consiglio direttivo è affidato alla Costa "Si riparte con rinnovato entusiasmo dopo la vittoria alle amministrative".

’Pisa al centro’ si organizza. Commissioni e incarichi

’Pisa al centro’ si organizza. Commissioni e incarichi

E’ nato nei giorni scorsi il consiglio direttivo di Pisa al centro, l’associazione che ha dato vita alla lista civica, ispirata dal sindaco Michele Conti, che alle scorse amministrative ha sfiorato il 15% eleggendo sei consiglieri comunali (due sono invece gli assessori in giunta, Frida Scarpa e Gabriella Porcaro). La presentazione è avvenuta nel corso di una cena al Toscana Charme Resort di Calambrone con oltre 200 ospiti.

La capogruppo in consiglio comunale, Caterina Costa, ex dirigente di Poste Italiane, si occuperà del coordinamento politico, Amanuel Sikera, funzionario della pubblica amministrazione e appena entrato al posto del dimissionario Salvatore Caruso nell’assemblea cittadina, si occuperà della comunicazione e delle relazioni esterne, Antonella Degli Innocenti, insegnante, curerà il tesseramento, Dino Dringoli, grafico pubblicitario, coordinerà le commissioni politiche interne, e Antonio Schena, che in passato ha ricoperto importanti ruoli amministrativi pubblici, curerà l’organizzazione di eventi e manifestazioni.

"A pochi mesi dal successo elettorale ottenuto alle recenti elezioni amministrative, Pisa al Centro - sottolinea la lista civica in una nota - riparte con rinnovato entusiasmo, determinata a rispettare gli impegni assunti con la città, forte dei sei consiglieri comunali eletti e dei due assessori nominati dal sindaco Michele Conti. Pisa al Centro si è data quindi una struttura interna organizzata in commissioni il cui compito sarà quello di coadiuvare e supportare i consiglieri comunali e gli assessori nella realizzazione del programma elettorale presentato dal sindaco Michele Conti proprio con il contributo di idee di Pisa al Centro. Nelle prossime settimane partirà la campagna di tesseramento che ha lo scopo di allargare la base sociale dell’associazione". L’esperienza della lista civica, conclude la nota di Pisa al Centro, "ha sollevato molto interesse in vari osservatori e addetti ai lavori, come testimoniano le molte richieste arrivate dalla provincia e dalla regione di esportare un modello che si è rivelato vincente". L’obiettivo dunque è quello di darsi una struttura organizzativa che risponda alle esigenze politiche senza perdere il contatto diretto con le istanze che provengono direttamente dai cittadini.