Alcuni momenti dei festeggiamenti (foto Salvini)
Alcuni momenti dei festeggiamenti (foto Salvini)

Pisa, 30 marzo 2015 - La pisanità nel cuore pulsante della città. Continuano frenetici i festeggiamenti e le cerimonie rievocative delle manifestazioni legate al Capodanno Pisano. Iniziate il 25 marzo con l’atteso raggio di sole in Cattedrale (che non si è visto per il cielo coperto di nuvole) e continuate sabato sera con la miniluminara sui lungarni e il Palio della balestra in piazza dei Cavalieri – che ha visto sfidarsi le rappresentanze delle Compagnie di Pisa, Volterra e Lucca –, ieri pomeriggio hanno avuto il loro culmine con le nomine dei magistrati e dei capitani delle magistrature di Tramontana e Mezzogiorno. Un appuntamento che ha richiamato migliaia di persone e che ha permesso di recuperare in termini di spettacolarità dopo l’annullamento dei fuochi d’artificio di sabato sera (impossibile piazzare le zattere in Arno per la corrente troopo forte), ma anche della regata tra pisani e livornesi di ieri pomeriggio (per gli stessi problemi del fiume).

La cerimonia di ieri si è svolta nel Vallo del Bastione Sangallo, preceduta dal rullo dei tamburi e dai cortei degli sbandieratori nei quartieri del centro. Il consiglio degli anziani, guidato dal sindaco e anziano rettore, Marco Filippeschi, ha presieduto le operazioni. L’assessore alle manifestazioni storiche, Federico Eligi, ha diretto l’investitura di rito dei generali Marco Vaglini per Tramontana e Paolo Orsucci per Mezzogiorno insieme ai luogotenenti Roberto Tonini (assente giustificato) e Francesco Bizzarri. Subito dopo la nomina dei Magistrati di Tramontana che confermano le presenze dello scorso anno. Per il Santa Maria Alessandro Bartalini, per il San Francesco Roberto Cecchi, per il San Michele Alessandro Trolese, per i Mattaccini Fabio Chericoni, per i Satiri Stefano Toni e per il Calci Daniele Cionini. Anche i capitani sono nomi già noti alla realtà del Gioco. Per il Santa Maria si riconferma Donato Tamborini, per il San Francesco Antonio Pucciarelli, per il San Michele Roberto Biagi, per i Mattaccini Luca Dini, per il Calci Nello Pellinacci, novità invece per la magistratura dei Satiri che vede l’ingresso di Andrea Mostacciolo come neo capitano.

Gli assetti di Mezzogiorno, piuttosto, vedono i maggiori cambiamenti. Confermati i magistrati del Sant’Antonio (Antonio Tranchino), del San Marco (Massimo Cioli), dei Leoni (Domenico Grassi), dei Delfini (Alberto Di Lupo), new entry sono Gabriele Puccini per il San Martino e Eugenio Ricci per i Dragoni. Variazioni anche per i capitani. I volti nuovi sono per il San Martino (davide Rossi) e per i Dragoni (Paolo Vaghetti) mentre si riaffermano i capitani dello scorso anno per il Sant’Antonio (Franco Ceccanti), per il San Marco (Cristiano Scarpellini), per i Leoni (Nico Palla) e per i Delfini (Marco Falugi). Grande la soddisfazione dell’assessore alle manifestazioni storiche che continua a percepire il forte coivolgimento della città. «So che il gioco del ponte è già avanti con il suo programma – afferma Eligi – non mi resta altro che augurare un grande in bocca al lupo a tutti i protagonisti di questo sensazionale evento».

Michele Bulzomì