Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
25 mag 2022
25 mag 2022

"La scuola del domani": il concorso di idee

Organizzato da Lp (Laboratorio permanente) con l’associazione Ciardelli onlus per le superiori pisane. Premiazione il 1° giugno

25 mag 2022

Armonia, bellezza, flessibilità, spazi verdi: è questo ciò che vogliono gli studenti nelle proprie scuole, per vivere al meglio il luogo dove trascorrono la maggior parte del loro tempo, e che è officina del loro futuro, delle loro ambizioni e della loro creatività. Veicolo ideale di queste esigenze è il progetto “La scuola del domani”, il concorso di idee dedicato agli studenti delle classi IV superiori presentato ieri mattina a Palazzo Gambacorti e organizzato dall’associazione LP, Laboratorio Permanente per la città, che si è occupata di organizzare le quattro Biennali di Pisa dell’Architettura, in sinergia con l’associazione Nicola Ciardelli Onlus e con il Comune di Pisa. L’avvocato Federica Ciardelli ha espresso la sua soddisfazione per il progetto, inserito all’interno della Giornata della Solidarietà, che da quest’anno ha aggiunto una sezione tecnica nel bando di concorso, affiancandola alle già presenti sezioni letteraria e iconografica, volta a dare voce alle esigenze di chi la realtà scolastica la vive in prima persona.

L’associazione LP è da sempre attenta al mondo della scuola, che rappresenta una sorta di contenitore sempre in fermento dove si prepara il futuro, ha spiegato il presidente Massimo Del Seppia, diventa quindi fondamentale pensare ad una riorganizzazione degli edifici e degli spazi esterni. Gli incontri con gli studenti si sono svolti direttamente nelle scuole, realizzati dall’architetto Silvia Lucchesini coadiuvata dall’architetto Piero Berti: un percorso culminato il 27 aprile scorso in un grande workshop volto a individuare le esigenze degli studenti, fase imprescindibile da una vera opera di miglioramento degli ambienti ad essi dedicati. La riqualificazione degli ambienti scolastici è un tema particolarmente sentito dall’amministrazione pisana, così come spiegato dall’assessore alle politiche educative Sandra Munno, che ha sottolineato come sia fondamentale dopo un periodo di isolamento dovuto al covid, ritrovare la comunicazione tra gli istituti scolastici e la possibilità di creare spazi verdi vivibili dai ragazzi che siano fonte di benessere e buon rendimento. Gli istituti coinvolti sono i due pisani Liceo artistico Russoli e Isituto Santoni, il Liceo artistico Passaglia di Lucca e il Liceo classico XXV aprile di Pontedera; la premiazione ci sarà il 1° giugno e gli elaborati saranno visibili fino al 5 giugno agli Arsenali Repubblicani.

Alessandra Alderigi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?