Minacce via chat
Minacce via chat

Pisa, 7 luglio 2018 - L'ultimo scatto d'ira nei confronti della donna con la quale si era da poco fidanzato dopo averla conosciuta in chat è costato l'arresto a un campano di 42 anni residente a Pisa con l'accusa di atti persecutori nei confronti di una torinese di 49 anni. L'uomo è stato arrestato la scorsa notte dalla polizia e ora si trova agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida.

È stata la donna a chiedere aiuto al 113 dopo avere trovato riparo in una pizzeria cittadina per sfuggire alla furia del fidanzato, peraltro già colpito, nel 2010 da un provvedimento di ammonimento del questore per condotte analoghe. La torinese era arrivata in città nella tarda serata in treno proprio per cercare di ricucire il rapporto dopo l'ultima lite.

La donna infatti ha riferito alla polizia si era già accorta della personalità complessa dell'uomo, che in diverse occasioni aveva manifestato comportamenti violenti e vessatori. Il tentativo di riconciliazione messo in atto ieri dalla donna è ben presto naufragato con l'ennesimo scatto d'ira del compagno che l'ha costretta a trovare protezione in una pizzeria e chiamare la polizia che giunta sul posto ha bloccato il campano e lo ha arrestato accompagnandolo pressa la sua abitazione in regime di detenzione domiciliare.