È partita ieri sera la ‘maratona’ di Estate a Cascina, il ricco cartellone predisposto dal Comune e dalla Fondazione Sipario Toscana che ci accompagnerà tutte le sere fino al 19 settembre. "Nonostante l’emergenza Covid, Estate a Cascina comincia – ha detto l’assessore al commercio Patrizia Favale –. Abbiamo pensato di saltare quest’anno, ma non potevamo non allietare la città con questi eventi. Ringrazio tutta la macchina comunale per la mole di lavoro fatta, le maestranze, la polizia municipale e gli sponsor. Senza dimenticare la Fondazione Sipario Toscana che ha organizzato il cartellone con tanti eventi: non ci saranno grandi nomi o tribut band, che le faranno le...

È partita ieri sera la ‘maratona’ di Estate a Cascina, il ricco cartellone predisposto dal Comune e dalla Fondazione Sipario Toscana che ci accompagnerà tutte le sere fino al 19 settembre. "Nonostante l’emergenza Covid, Estate a Cascina comincia – ha detto l’assessore al commercio Patrizia Favale –. Abbiamo pensato di saltare quest’anno, ma non potevamo non allietare la città con questi eventi. Ringrazio tutta la macchina comunale per la mole di lavoro fatta, le maestranze, la polizia municipale e gli sponsor. Senza dimenticare la Fondazione Sipario Toscana che ha organizzato il cartellone con tanti eventi: non ci saranno grandi nomi o tribut band, che le faranno le attività commerciali. Spero però che sia un cartellone di vostro gradimento". "Siamo molto contenti di aver organizzato questo cartellone – ha aggiunto Antonia Ammirati, presidente della Fondazione –: abbiamo dovuto chiudere teatro in un periodo meraviglioso, venivamo da una stagione di tutti esauriti di grande successo. Il teatro è una squadra, un presidio culturale necessario per il territorio, a maggior ragione dopo la pandemia. Noi non ci vogliamo fermare: presenteremo una stagione sicuramente ridotta, ma faremo il possibile per essere presenti sul territorio". Quindi due parole sul cartellone, che "sarà dedicato alla città: compagnie, artisti e band sono dell’area, alcuni proprio di Cascina. Lo staff ha lavorato di gran lena per portare musica, teatro, magia, dj set in piazza. E il cinema sotto le stelle, con 4 titoli classici per le famiglie. Poi avremo dei talk show sui libri. Una serie di attività che dovrebbero far ritrovare un po’ di socializzazione che ci è mancata: l’individuo ha bisogno di confrontarsi e di tornare a una vita normale. La programmazione è stata pensata per soddisfare tutti i gusti. Lasciatemi ricordare che domani (oggi, ndr) presentiamo il Bioparco alla Città del Teatro, con il Barone Rampante e un Indiana Jones a caccia del tesoro".

Presente anche l’assessore alla cultura Leonardo Cosentini, che ha ringraziato gli uffici tecnici e la Fondazione "che da anni propone eventi per i nostri cittadini, anche in momenti difficili. C’è bisogno di normalità in sicurezza, con garanzia di professionalità e qualità grazie al marchio della Fondazione. Nel mese di agosto ripartiranno anche gli incontri con gli autori (cascinesi e pisani) nei giardini della biblioteca il giovedì. La chiusura della biblioteca e delle scuole è stata una ferita dura per tutti noi, speriamo ora di poter risollevare l’animo. Ringrazio ancora la Fondazione per aver messo a disposizione i suoi spazi all’aperto per bambini e famiglie, aspetto che va nella giusta direzione anche in prospettiva". Chiusura affidata al sindaco Dario Rollo. "Finalmente ricominciamo, riprendiamo la vita di tutti i giorni. Credevo fortemente che si dovesse ripartire da un periodo difficile per le famiglie e le attività. Ringrazio chi ha permesso l’allestimento di questo cartellone in un periodo ristretto. Prima ci siamo occupati dell’emergenza, poi abbiamo pensato a come ripartire in sicurezza: e tutti gli spettacoli sono stati pensati tenendo ben presenti i dispositivi di sicurezza. Ci saranno anche manifestazioni sportive nel cartellone (programma completo su https:www.facebook.comestateacascina). Abbiamo coinvolto le associazioni perché guardiamo alle attività economiche che portano lavoro e benessere a Cascina".

Igor Vanni