Il delfino che ha scelto l'Arno come casa (Foto Valtriani)
Il delfino che ha scelto l'Arno come casa (Foto Valtriani)

Pisa, 21 febbraio 2017 - I veterinari lo monitorano da giorni. Per questo appena hanno visto comparire delle chiazze rosse hanno lanciato l’allarme. E nelle prossime ore il delfino che ha scelto l’Arno sarà scortato nuovamente in mare aperto. La prima volta era successo a fine anno, subito dopo il suo arrivo ‘in città’. Ma l’attrazione per le acque del fiume lo avevano ben presto riportato indietro. Per la gioia dei bambini e dei curiosi che in queste settimane hanno preso d’assalto il tratto di lungarno tra il ponte sull’Aurelia e quello della ferrovia.

Ma adesso quelle chiazze rosse, comparse nelle ultime ore, hanno messo in guardia gli specialisti dei cetacei. "Non c’è tempo da perdere", è il giudizio unanime. Così si sta allestendo la task force che avrà il compito di scortare con le imbarcazioni e le moto d’acqua il delfino in mare.

Impossibile sapere al momento le cause di quelle chiazze, ma certo la lunga permanenza tra le acque meno saline del fiume sicuramente ha la sua incidenza, come forse il cibo non certo adatto ad un esemplare abituato a stare in mare. Certo è che la storia del delfino nel fiume è singolare e tutta da studiare. Chissà cosa lo ha spinto a risalire il fiume sino quasi alla città. Ora, però, per la sua stessa salute è arrivato il momento di tornare a casa. Un po’ come Nemo.