Un mezzo del 118 (Foto archivio)

Pisa, 12 ottobre 2018 - Lo straniero soccorso stamani sulla sponda dell'Arno in una zona a ridosso del centro di Pisa non è caduto da una spalletta, come era stato ipotizzato in un primo momento, ma si è ferito in modo non grave durante la notte e le lesioni riportate, hanno spiegato i medici del pronto soccorso alla polizia, «non sono compatibili con una caduta da alcuni metri di altezza».

Il ferito è uno slovacco senza fissa dimora. Secondo la prima ricostruzione dei poliziotti, l'uomo è uno dei tanti che trovano rifugio nell'area della Cittadella, accampandosi sotto il fortilizio medievale costruito all'estremità delle mura cittadine, e potrebbe essersi ferito da solo. L'uomo non parla italiano ed è stato notato da un testimone stamattina che ha allertato i soccorsi immaginando che fosse caduto dalla spalletta. L'area dove è stato trovato è fortemente degradata e frequentata soprattutto la sera da spacciatori di droga e tossicodipendenti.

 

 

 

 

 

Un uomo è caduto in Arno. E' successo all'altezza del museo navale in lungarno Simonelli. L'uomo è precipitato da una spalletta ed è finito sul selciato.Sul posto i vigili del fuoco che lo hanno recuperato con l’ausilio dell’autoscala, il medico del 118 e la polizia di Stato che sta indagando sui motivi della caduta.