"Basta strumentalizzazioni sulla pelle dei più piccoli"

Questo articolo descrive la vicenda dei topi a scuola e la decisione della dirigente scolastica di sospendere le lezioni, poi ritirata. La consigliera comunale di Fratelli d'Italia commenta la situazione, accusando la dirigente di aver generato confusione nelle famiglie.

"Basta strumentalizzazioni sulla pelle dei più piccoli"

"Basta strumentalizzazioni sulla pelle dei più piccoli"

La vicenda dei topi a scuola, ma soprattutto la decisione della dirigente scolastica della "Gereschi" Rossana Condello di sospendere le lezioni, per poi fare retromarcia, martedì a tarda sera, di fronte alla decisione dell’Asl di non imporre lo stop alla didattica, hanno anche innescato un botta e risposta tra maggioranza e opposizione. Ieri la consigliera del Pd, Maria Antonietta Scognamiglio, aveva accusato il Comune di "avere gestito male" la situazione. Oggi arriva la replica di Fratelli d’Italia: "Dispiace - ha affermato la consigliera comunale di Fratelli d’Italia, Elena Del Rosso – che su questa vicenda si tenti di costruire un’inutile polemica politica, anche da parte di chi ha fatto parte nei mesi precedenti di cantieri politici vicini al centrosinistra. Sulla scuola e sui bambini non dovrebbero esserci strumentalizzazioni da parte di nessuno ma la piena condivisione di metodi e scelte per risolvere i problemi".

Il riferimento è proprio a Condello che in passato ha partecipato ai tavoli programmatici del Pd in vista delle scorse elezioni amministrative. "Ho seguito da consigliere comunale e da mamma – ha proseguito Del Rosso – la spiacevole situazione in cui si sono trovate insegnanti, genitori e bambini della ‘Gereschi’. Fortunatamente il dipartimento di igiene e sanità pubblica dell’Asl Toscana nord ovest ha certificato che non c’erano gli estremi per la chiusura della scuola, grazie anche al tempestivo intervento degli assessori Gambini e Buscemi, che ringrazio e che hanno attivato subito gli strumenti a disposizione dell’amministrazione comunale per contrastare il fenomeno".

Del Rosso ha poi detto di essere "a fianco delle famiglie, giustamente preoccupate per la salubrità dell’ambiente in cui studiano i loro figli, che hanno ricevuto le rassicurazioni dell’assessore Buscemi, presente anche ieri all’ingresso della scuola: un atteggiamento responsabile e ponderato ce lo saremmo aspettato anche dalla dirigente scolastica, che prima ha assunto uno strano provvedimento di sospensione delle lezioni senza che la Asl avesse emesso il proprio parere tecnico, che ha poi certificato la non necessità della chiusura della scuola, a seguito del quale la professoressa Condello ha ritirato la sua decisione". "Un cambio radicale - ha concluso la consigliera comunale di Fratelli d’Italia - che ha forse generato confusione nelle famiglie che in gran numero, nell’incertezza, hanno preferito non mandare i bambini a scuola".

Gab. Mas.