Assegnazione alloggi di edilizia pubblica: ecco il bando. È stato pubblicato, infatti, sul sito del Comune di Pisa (area Bandi di gara, sezione "Altri Bandi") il bando di concorso pubblico per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. I moduli per presentare domanda, disponibili online o negli uffici comunali, dovranno essere...

Assegnazione alloggi di edilizia pubblica: ecco il bando. È stato pubblicato, infatti, sul sito del Comune di Pisa (area Bandi di gara, sezione "Altri Bandi") il bando di concorso pubblico per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. I moduli per presentare domanda, disponibili online o negli uffici comunali, dovranno essere riconsegnati entro l’11 settembre. Possono partecipare nuclei familiari con reddito Isee fino a 16.500 euro. "Eravamo pronti da tempo con la pubblicazione del bando - spiega l’assessore alle politiche abitative Gianna Gambaccini (foto) - ma l’emergenza Covid-19 ha rallentato il lavoro degli uffici. È andata ancora meglio perché la Regione Toscana ha pubblicato da alcuni giorni la legge di manutenzione per cui siamo potuti uscire col bando e le dovute correzioni fatte alla luce della nuova legge di manutenzione. Infine, siamo molto soddisfatti che la stessa legge regionale contenga punteggi relativi alla storicità residenziale, a suo tempo già introdotti da questa amministrazione e oggetto di polemiche strumentali".

I requisiti? Il nucleo familiare che farà richiesta deve rispondere a precisi requisiti tra cui cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all’Unione europea, residenza anagrafica o sede di attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale nel comune di Pisa e nell’ambito territoriale regionale per almeno cinque anni; i cittadini stranieri non aderenti all’Unione Europea hanno diritto di accesso secondo quanto previsto dalle disposizioni statali che regolano la materia, ovvero se in possesso di permesso CE per soggiornanti di lungo periodo, oppure di permesso di soggiorno con validità almeno biennale e svolgimento di regolare attività lavorativa oppure permesso di soggiorno per “asilo politico”.