Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
18 giu 2022

Alloggi popolari, pubblicato il bando per l’emergenza abitativa. Rimane aperto per un anno

Poli: “Un atto dovuto per rispondere alla situazione di difficoltà in cui si trovano molte famiglie”

18 giu 2022
Veronica Poli con Gianna Gambaccini
Veronica Poli con Gianna Gambaccini
Veronica Poli con Gianna Gambaccini
Veronica Poli con Gianna Gambaccini

Pisa, 18 giugno 2022. Il Comune di Pisa ha pubblicato giovedì 16 giugno, l’avviso pubblico per il conferimento provvisorio in “utilizzo autorizzato” di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP). Il bando è rivolo a nuclei familiari e persone che si trovano in situazioni di emergenza abitativa, secondo quanto prevede la Legge Regione Toscana n. 2 del 2019 e rimane aperto per un anno.

POLI - “Dopo la pubblicazione dell’avviso per l’assegnazione degli alloggi ERP in scadenza a luglio – dichiara l’assessore alle politiche abitative Veronica Poli -, abbiamo predisposto e pubblicato subito a ruota l’avviso dedicato all’emergenza abitativa, proprio per rispondere in maniera più mirata all’elevato numero di situazioni di disagio abitativo in stato d’emergenza che sono presenti sul nostro territorio. Un atto dovuto per far fronte alla particolare situazione alloggiativa che si è resa maggiormente critica a seguito della cessazione dello stato di emergenza della pandemia e quindi del venir meno del blocco degli sfratti, previsto dalla normativa emergenziale. Di fronte all’inasprirsi delle difficoltà economiche di questi ultimi mesi, che vedono i cittadini alle prese con l’aumento generale del costo della vita, stiamo intervenendo contemporanemante con due bandi che danno una risposta concreta ai bisogni abitativi di molte famiglie.”

LEGGE - La legge regionale riconosce, nell'ambito della percentuale massima di riserva del 40% degli alloggi da concedere annualmente in assegnazione, la possibilità per i comuni di disporre autorizzazioni all’utilizzo provvisorio di alloggi ERP in favore di nuclei familiari, in possesso dei requisiti per accedere alle case popolari, che necessitino di risolvere in via emergenziale il proprio disagio abitativo. L’emergenza deve essere collegata a determinate situazioni, ovvero pubbliche calamità, situazioni emergenziali accertate con ordinanza, sfratti esecutivi non prorogabili, provvedimenti di espropriazione forzata a seguito di pignoramento, grave disabilità e temporanea impossibilità nell’abbattimento delle barriere architettoniche dell’alloggio utilizzato, provvedimento di separazione o sentenza passata in giudicato con obbligo di rilascio dell’alloggio, verbale di conciliazione giudiziale con obbligo di rilascio dell’alloggio, presenza nel nucleo familiare di un soggetto riconosciuto invalido, portatore di hadicap o di disagio psichico, con necessità di assistenza continua. I requisiti di accesso specificati nel bando devono essere dichiarati nella domanda e posseduti dal nucleo richiedente alla data di pubblicazione del bando, nonché al momento del conferimento provvisorio dell’alloggio in utilizzo autorizzato.

BANDI - L’Ufficio Politiche della Casa comunica che, dal giorno 16 giugno e per i successivi 12 mesi, è possibile presentare domanda: l’avviso e il modulo possono essere scaricati dal sito web del Comune nell’Area tematica “Casa” nella Sezione “Emergenza abitativa” e nell’Area tematica “Amministrazione” nella Sezione “Profilo committente appalti e altri bandi”.  Le domande di partecipazione, redatte sotto forma di dichiarazione sostitutiva, dovranno essere presentate presso l’URP del Comune di Pisa (aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 15 alle ore 17), mediante PEC al seguente indirizzo [email protected], mediante raccomandata A/R pervenuta entro la data di scadenza dell’Avviso.

M.B.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?