"La polizia municipale usa i suoi cani antidroga per cacciare i parcheggiatori abusivi dalle piazze. E’ questa la scioccante disposizione data dal comandante in un recente ordine di servizio con cui si dispone l’utilizzo dell’Unità Cinofila nel centro storico, e in particolare presso alcuni parcheggi del centro". A denunciarlo è il capogruppo della coalizione di sinistra (Una città in comune, Prc, Pisa Possibile), Ciccio Auletta, rivelando l’accesso agli atti appena ottenuto e dal quale emerge l’ordine di servizio di impiegare i cani "per contrastare i parcheggiatori abusivi". Secondo Auletta, "si tratta di un fatto...

"La polizia municipale usa i suoi cani antidroga per cacciare i parcheggiatori abusivi dalle piazze. E’ questa la scioccante disposizione data dal comandante in un recente ordine di servizio con cui si dispone l’utilizzo dell’Unità Cinofila nel centro storico, e in particolare presso alcuni parcheggi del centro". A denunciarlo è il capogruppo della coalizione di sinistra (Una città in comune, Prc, Pisa Possibile), Ciccio Auletta, rivelando l’accesso agli atti appena ottenuto e dal quale emerge l’ordine di servizio di impiegare i cani "per contrastare i parcheggiatori abusivi".

Secondo Auletta, "si tratta di un fatto gravissimo che richiama tempi bui della storia". "Si usano i cani per una caccia all’uomo – incalza l’esponente di opposizione – , che nulla ha a che vedere con le funzioni con cui si è istituita questa unità e segnaleremo subito a prefetto e questore questa scandalosa vicenda chiedendo di intervenire nei confronti del Comune perché venga ritirato questo provvedimento, e al contempo chiediamo subito al sindaco di procedere lui stesso affinché venga sospeso questo servizio nei parcheggi della città, anche perché tutto questo è ancora più grave, in quanto la scorsa settimana l’assessore Giovanna Bonanno rispondendo a un nostro question time chiariva che questa unità è utilizzata ‘sempre ed esclusivamente per il contrasto dell’utilizzo di sostanze stupefacenti’, quindi o mente al Consiglio Comunale sapendo di mentire, visto che l’ordine di servizio del comandante è dello scorso 4 gennaio, oppure non è informata e dovrebbe dimettersi".

Nell’ordine di servizio del comandante Alberto Messerini – di cui Auletta ha fornito copia alla stampa – il comandante, riferisce di ricevere "frequentemente segnalazioni, scritte e verbali, inerenti l’operato della Polizia Municipale in servizio lungo l’asse pedonale cittadino (piazza Vittorio Emanuele, Corso Italia, piazza Garibaldi, Borgo, via Oberdan) e nella zona del Duomo" relative – si legge – ad "un atteggiamento di generale tolleranza degli agenti nei confronti di venditori abusivi e clochards che, quotidianamente, sono presenti sulle strade interessate: detto atteggiamento, oltre che in violazione alle regole normative vigenti contrasta con uno degli obiettivi primari dell’amministrazione, quello di garantire la sicurezza urbana".

A proposito di venditori abusivi e clochard, il comandante Messerini, raccomanda "l’identificazione dei soggetti, la contestazione delle violazioni amministrative quando ricorrenti e previste e il loro allontanamento" anche attraverso l’applicazione del "daspo urbano". Infine, l’ufficiale sottolinea che "l’unità cinofila effettuerà, all’inizio del servizio (e salvo altre necessità notificate dal comando), il giro delle aree di parcheggio del centro storico (piazza Santa Caterina, piazza Sant’Antonio, piazza Carrara) per contrastare i parcheggiatori abusivi e il personale del Nosu (Nucleo operativo sicurezza urbana, ndr) verrà impiegato periodicamente in azioni massicce di contrasto, con identificazione degli autori, contestazione delle sanzioni amministrative e sequestro delle somme di denaro provento dell’attività illecita".

Gab. Mas.