Il sindaco di Calci, Massimiliano Ghimenti (foto dal profilo facebook del primo cittadino)
Il sindaco di Calci, Massimiliano Ghimenti (foto dal profilo facebook del primo cittadino)

Pisa, 27 febbraio 2019 - Questa settimana doppio appuntamento a Calci per parlare di rifiuti tra informazione e risparmio. 
Il programma inizia mercoledì 27 con la proiezione, alle 18, nella sala del consiglio “R. Logli” del film “Trashed” con Jeremy Irons e la regia di Candida Brady. Il documentario, prodotto in Gran Bretagna nel 2012, denuncia i gravissimi problemi legati allo smaltimento dei rifiuti, ma lascia anche una speranza per la diffusione di buone pratiche volte ad annullare o diminuire sensibilmente la quantità di rifiuti da smaltire.

Si continua giovedì 28, alle 21, ancora nella sala del consiglio “R. Logli” con l’incontro pubblico dal titolo “Migliora la raccolta rifiuti: difendi l’ambiente risparmiando”, al quale interverranno il sindaco di Calci, Massimiliano Ghimenti, l’assessore all’ambiente, Stefano Tordella, Valentina Marras di Puliamo il mondo, Luca Pesce e Luca Cianchi di Geofor.

L'incontro servirà sia a presentare i risultati ottenuti dall'amministrazione calcesana in termini di riduzione della spesa media percentuale per lo smaltimento di rifiuti, ma anche a indicare le politiche attive che il Comune ha messo in campo per diffondere una corretta cultura della raccolta differenziata, senza nascondere le criticità e le azioni volte al miglioramento della raccolta stessa.
Il Comune di Calci, negli ultimi anni, è sempre stato tra i primi posti della classifica che indica i Comuni della provincia di Pisa con la percentuale più alta di raccolta differenziata, ma sono ancora alte le percentuali di conferimento non corretto o di abbandono dei rifiuti nell’ambiente.

“Con questo incontro vogliamo proseguire nelle azioni di informazione, trasparenza e partecipazione che hanno indirizzato tutta la nostra azione amministrativa di questi 5 anni – afferma Stefano Tordella, assessore all’ambiente di Calci. –. Il Comune di Calci vuole proseguire con politiche attive che diffondano una cultura attenta alla riduzione, al riuso e al corretto riciclaggio dei rifiuti.”

Durante l’incontro sarà proposta anche un’attività interattiva di informazione sulla raccolta dei rifiuti. I partecipanti, utilizzando il loro smartphone, saranno invitati a prendere parte a un breve quiz, realizzato con la piattaforma on line kahoot, che misurerà quanto è diffusa la cultura del corretto riciclo. Il quiz prevede anche un premio per il vincitore.

“Il problema dello smaltimento dei rifiuti ha un riflesso diretto anche sulle tasche dei cittadini – aggiunge il sindaco Massimiliano Ghimenti – noi ci siamo impegnati in una costante riduzione percentuale media della tassa sui rifiuti, con una azione di razionalizzazione della spesa, senza ridurre la qualità del servizio di raccolta e smaltimento. È evidente che se la quantità di rifiuti aumenta o se la qualità di raccolta differenziata non è adeguata, il contenimento dei costi è più difficile”.

Il Comune calcesano ha già aderito alla campagna “Rifiuti Zero” (la Zero Waste inglese, ndr), insieme ad altri 277 comuni italiani, che guarda alla gestione degli scarti partendo dalla separazione alla fonte del rifiuto. La strategia arriva alla riprogettazione della vita ciclica dei prodotti che diventeranno rifiuti, considerati come risorse da riutilizzare come materie prime seconde, evitando o diminuendo fortemente l’incenerimento o il conferimento in discarica.