Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Lo scrittore Marco Buticchi inaugura il "Salotto d'Europa" a Tirrenia

Martedì 17 incontro organizzato dalle Officine Garibaldi sula terrazza di piazza Belveder

Ultimo aggiornamento il 16 luglio 2018 alle 12:57
Marco Buticchi

Pisa, 16 luglio 2018 -  Inizio ufficiale domani, martedì, per gli Incontri nel Salotto d’Europa XV Edizione organizzati dalle Officine Garibaldi per la rassegna estiva Marenia Non Solo Mare. Nella splendida cornice della Terrazza Belvedere a Tirrenia, il protagonista dell’appuntamento di martedì 17 luglio sarà Marco Buticchi che, intervistato dalla giornalista di Evolution Tv Manuela Arrighi, presenterà il suo ultimo romanzo La luce dell’impero (ore 21.30 ingresso libero).

Primo scrittore italiano ad essere inserito nella collana “I Maestri dell’Avventura” di Longanesi, che tra gli altri comprende Wilbur Smith e Clive Cussler, Buticchi è autore di numerosi best sellers caratterizzati da trame che intrecciano vicende ambientate in epoche storiche diverse e da misteri intricati da risolvere.

"La luce dell’impero", undicesimo capitolo di una lunga saga iniziata nel 1997, vede ritornare Sara Terracini e Oswald Breil protagonisti di una vicenda che collega la storia di Massimiliano d’Asburgo ai cartelli della droga messicana. In un’intricata trama fitta di rimandi storici, fatti lontani nel tempo e nello spazio si collegano al presente grazie al mistero di due enormi diamanti, Maximilian I e Maximilian II, la cui storia risale al XIX secolo e a Massimiliano d’Asburgo, proclamato, grazie a Napoleone III, Imperatore del Messico e in seguito fucilato dagli oppositori repubblicani. Oswald e Sara si troveranno nel mezzo di sanguinose dispute tra narcotrafficanti, politici corrotti e polizia compiacente.

A fare da filo conduttore quelle pietre di inestimabile valore su cui pendono antiche maledizioni e che emanano bagliori sinistri capaci di offuscare persino La luce dell’impero.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.