La torta coi bischeri
La torta coi bischeri

San Giuliano Terme (Pisa) - Spegne 111 candeline l'Agrifiera di POntasserchio. Al Parco della Pace “Tiziano Terzani” di Pontasserchio (nel Comune di San Giuliano Terme) torna la manifestazione, che ogni anno ospita oltre 100 mila visitatori. Appuntamento dal 24 aprile al 5 maggio 2019, un evento promosso dal Comune di San Giuliano Terme e da GeSTe, con l’organizzazione tecnica di Alterego Fiere.

Per dieci giorni, il Parco della Pace e il borgo di Pontasserchio si animeranno con attività e spazi dedicati all’agricoltura, alla zootecnica, ai fiori, all’artigianato, all’equitazione e alle produzioni enogastronomiche d’eccellenza del territorio. “Ospite” d’onore, se così si può dire, il Monte Pisano, ancora più al centro di una fiera che non ha mai smesso di promuoverlo e coinvolgerlo. Ma quest’anno, dopo il terribile incendio dello scorso settembre, l’impegno deve essere maggiore. E così sarà, con promozione di prodotti, incontri, dibattiti, mostre e degustazioni per rafforzare un legame indissolubile. Ma Agrifiera non finirà il 5 maggio. L’11 e il 12, infatti, sempre nel Parco della Pace di Pontasserchio, andrà in scena AuserisCon, il primo festival di comics, games and cosplay del comune di San Giuliano Terme.

L’evento nasce da un ambizioso progetto organizzativo dell’associazione Fugico e patrocinato dal Comune termale per avvicinare grandi e piccoli al mondo del fumetto, dei giochi di ruolo e dei cosplayer. Confermate la presenza di Agrilocanda, il ristorante gestito dalla società Geste, e l’importante collaborazione con il Centro di ricerche agroambientali “Enrico Avanzi”, uno dei più grandi d’Europa per lo studio dei sistemi agricoli sostenibili. E poi agricoltura, benessere, enogastronomia, equitazione, florovivaismo, giardinaggio, tempo libero, zootecnia: da sempre punti fermi di Agrifiera, anche quest’anno saranno una certezza per i visitatori. Non mancheranno le aree dedicate all’olio extravergine dei Monti Pisani e l’immancabile torta co’ bischeri, i laboratori e le degustazioni.

Tutti i giorni saranno attivi vari laboratori per bambini e adulti, nell’area Agrihorse e nell’Agriranch, con punto di sosta, di ristoro e d’incontro di cavalieri, associazioni equestri, zoofile, cinofile. Immancabili l’Agridance e l’Agriarena, dove il ballo country, le esibizioni delle scuole del territorio e dei vari artisti intratterranno il pubblico. Ricca di proposte, come sempre, l’area istituzionale.

. Per quanto riguarda gli espositori, ci sarà una specifica area illustrativa delle aziende del Monte Pisano, dove la Strada dell'Olio, il Centro Commerciale Naturale di Calci, diverse aziende di Calci, Vicopisano, San Giuliano Terme e Vecchiano faranno in parte attività di vendita e in parte distribuzione di materiale informativo sulle produzioni del territorio. Ci sarà la consueta presenza di alcune eccellenze agricole della zona in varie categorie produttive (vino, olio, ortaggi, miele, dolci, chiocciole, distillati, salumi di cinta senese e formaggi). Ci saranno anche nuovi produttori grazie alla collaborazione con la Cna di Pisa. 

Insomma, una centoundicesima edizione che lascia ben sperare per un ulteriore passo avanti per la più grande fiera agricola della Toscana, fiore all’occhiello della nostra provincia. Tornerà, infine, la giornata del territorio: domenica 28 aprile i cittadini del Comune di San Giuliano Terme potranno entrare in Agrifiera gratuitamente. Basterà mostrare all’ingresso il documento attestante la residenza.

INFORMAZIONI UTILI I giorni a ingresso gratuito per tutti saranno: mercoledì 24 aprile, venerdì 26 aprile, lunedì 29 aprile, giovedì 2 e venerdì 3 maggio. Per gli altri giorni è previsto un biglietto d’ingresso a 4 euro a persona. Entrano gratis i bambini fino a 10 anni, gli over 70 e le persone non autosufficienti con accompagnatore. È consentito l’ingresso ai cani se tenuti al guinzaglio. Come di consueto, nei giorni festivi sarà operativo un servizio bus navetta: 25, 28, aprile, 1° e 5 maggio. Capolinea San Giuliano Terme e Parco della Pace, fermata intermedia Orzignano. La corsa di andata e ritorno costa 1 euro e 50 a persona, i bambini non pagano.