Pisa, 28 gennaio 2017 - Oltre 300 tifosi pisani hanno partecipato stamani pacificamente alla manifestazione di protesta promossa dai gruppi organizzati contro le diffide collettive in arrivo in questi giorni per i disordini di Empoli del 17 settembre scorso prima di Pisa-Brescia. La questura di Firenze ha infatti emesso 87 daspo a carico dei supporter nerazzurri, una misura considerata spropositata da gran parte della tifoseria pisana. Dopo il raduno in piazza Garibaldi il corteo ha raggiunto la prefettura per un presidio di qualche minuto per poi proseguire verso il Comune. Infine, i manifestanti sono tornati in piazza di Garibaldi dove stanno ascoltando in diretta, attraverso la radio, la partita del Pisa impegnato in trasferta a Novara. Per partecipare alla protesta molti tifosi hanno infatti rinunciato a seguire la squadra nonostante avessero già acquistato il biglietto e nel settore ospiti dello stadio piemontese sono presenti solo poche decine di sostenitori giunti dalla Toscana.