Lara Mori al corpo libero (foto tratta dal sito del CONI)
Lara Mori al corpo libero (foto tratta dal sito del CONI)

Ha staccato il pass per “Tokyo 2020” lo scorso 5 luglio, Lara Mori, ginnasta di Montevarchi, classe ’98. Proprio all’ultimo minuto. Cresciuta nella Ginnica Giglio, potrà coronare finalmente il suo sogno olimpico. Dopo aver inseguito i Giochi di Rio de Janeiro 2016, eccola assieme al suo idolo Vanessa Ferrari, con cui si è sfidata in Coppa del Mondo per la qualificazione a cinque cerchi.

L’infortunio della capitana delle Fate, Giorgia Villa, le ha aperto le porte del Giappone e l’azzurra, che è andata a medaglia sia alle Universiadi di Napoli 2019 che ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona 2018, promette che non si farà trovare impreparata. Tra i suoi più bei risultati in Coppa del Mondo, il secondo posto a Melbourne, in Australia, nel 2020 nel corpo libero, e il primo a Baku, in Azerbaigian, sempre nel 2020 nel corpo libero.

Gianluca Barni