La presentazione
La presentazione

Lamporecchio (Pistoia), 10 marzo 2019 - Dopo Strade Bianche e GP Larciano, in attesa della Tirreno-Adriatico, il week-end del grande ciclismo toscano si è concluso questa sera con la presentazione del team Mastromarco Sensi Nibali al Teatro Comunale di Lamporecchio. Ospite speciale lo "Squalo" Vincenzo Nibali che anche quest’anno ha voluto tenere a battesimo la sua Mastromarco, la squadra in cui è nato e cresciuto e della quale ora è anche partner a tutti gli effetti.

“Ci tengo a essere qui ogni anno per questa presentazione perché praticamente è da qui che sono partito con la mia carriera. Carlo Franceschi e tutto il clan Mastromarco per me sono una famiglia ed è un piacere poterli aiutare, sostenendo il progetto in prima persona e con il contributo di alcuni sponsor tecnici della mia squadra. Conosco questi ragazzi e i componenti dello staff uno per uno, c’è amicizia e stima reciproca. So che a Mastromarco si fanno le cose bene, è sempre stato così. A questa età si può vincere, fare il piazzamento o arrivare ultimo la squadra non chiede nulla ai ragazzi, solo di metterci impegno e serietà per crescere e imparare a fare il corridore”, dice Nibali (Team Baharain Merida) che sabato ha partecipato alla Strade Bianche e la prossima settimana sarà al via della Tirreno-Adriatico con in testa gli obiettivi Giro e Tour.

"Oggi è una giornata di festa ma il mio pensiero e quello di tutti i componenti della squadra va a chi pur non potendo essere presente qui con noi fiscamente, è presente nei nostri cuori e nelle nelle nostre menti. Mi riferisco a Michael Antonelli. Anche se adesso lui è impegnato a correre la corsa più dura e importante, quella per la vita, Michael è e rimane sempre uno di noi” dice il presidente della società Carlo Franceschi. Ricordiamo che Michael Antonelli è lo sfortunato corridore sammarinese rimasto coinvolto in una drammatica caduta in corsa, lo scorso ferragosto alla Firenze-Mare. Attualmente Antonelli è ricoverato presso l’istituto di Montecatone (Imola), struttura di eccellenza in Italia per per la riabilitazione intensiva delle persone colpite da lesioni midollari e per le lesioni cerebrali acquisite, dove sta effetuando un lungo e difficile percorso di ribilitazione. Presenti in sala oggi a Lamporecchio c’erano la mamma di Michael, Marina (nella foto sotto), e il fratlello Mattia, anche lui corridore nelle categorie giovanili.

"Qui a Mastromarco prima da corridore, poi da direttore sportivo e poi da dirigente ne ho vissute e ne ho viste molte nella mia vita, vittorie e delusioni, momenti di festa e di dolore. La Mastromarco è una delle società sportive tra le più longeve di sempre nel panorama nazionale, è attiva da oltre cinquant'anni sulla scena del grande ciclismo e sono molto orgoglio di fare parte della bella storia di questa società. Se il progetto va avnti il merito è soprattutto dei nostri sponsor che credono in quello che facciamo. Da quasi vent’anni possiamo contare sulle cantine Sensi, una realtà importate che ci sostiene con grande passione, che è il nostro partner principale. Gli altri main sponsor sono il calzaturificio Tlc di Lamporecchio, Paimex, azienda specializzata nella produzione di buste e sacchetti, di Cerreto Guidi, e Tri.Ger. azienda specialzzata in perforazioni teleguidate con georadar, di Larciano. Dal 2018 abbiamo praticamente confermato tutti gli sponsor più importanti e questo è significativo e in più se ne sono aggiunti altri tra cui spicca l’azienda Castelnuovo Lavori, di Prato, della famiglia Grassi che rientra così nel ciclismo assieme a noi. Però non voglio tralasciare nessuno ringrazio tutti gli sponsor grandi e piccoli, quelli del comprensorio ma anche i partner tecnici, fondamentali, che sono brand importanti del settore ciclismo come Merida, Sidi, Rudy Project, Selle Italia, Elite, Inkospor, M.B. Sport, Joma e molti altri” conclude Franceschi.

La rosa del team Mastromarco Sensi Nibali per il 2019 è composta da 12 corridori. 5 sono i corridori confermati dal 2018: Niccolò Ferri, Filippo Magli, 3 secondi posti nel 2018, Davide Masi, Giuseppe La Terra, 2 terzi posti nel 2018, e Federico Rosati, 1 terzo post nel 2018. 7 sono i nuovi innesti, 2 arrivano già dalla categoria under23 e si tratta di Federico Molini, già sul podio in questa stagione, e Gabriele Ninci. Ben 5 sono i corridori al primo anno che debuttano tra gli under23: Gabriele Benedetti, junior plurivittorioso con 12 centri nel 2018, Tommaso Nencini, discendente della famiglia del grande Gastone Nencini con 3 centri nel 2018 tra gli junior, Luca Roberti, 1 centro nel 2018, Nicholas Spinelli e il colombiano Fabian Acuna, giovane scalatore appena arrivato in Italia alla scoperta del ciclismo europeo.