Montecatini 16 maggio 2018 - Montecatini sarà invasa da centinaia di ragazzi dei settori giovanili del basket, tra giugno e luglio, per oltre un mese. La città, dall’11 al 17 giugno, ospiterà le finali nazionali Under 18 Eccellenza, «Trofeo Giancarlo Primo», con la partecipazione di 16 squadre. Le partite saranno giocate al Palaterme, al Palabellandi e, in contemporanea, nei primi tre giorni, al Palazzetto dello sport di Ponte Buggianese. Dal 5 all’8 luglio, invece, sarà la volta di Jamboree nazionale minibasket, una manifestazione che punta a valorizzare il significato educativo e formativo del gioco sport. All’iniziativa parteciperanno 120 atleti (60 maschi e 60 femmine) provenienti da tutte le regioni italiane, suddivisi in 12 squadre che porteranno i nomi di tutti gli stabilimenti termali di Montecatini.

Ogni team sarà composto da 10 giocatori, tutti nati nel 2016, iscritti al settore minibasket della Fip. Gli incontri verranno disputati al Palabellandi, all’interno dell’ippodromo Sesana e davanti alla basilica di Santa Maria Assunta. I bambini sfileranno per le strade della città con le maglie rossoblù, i colori storici del basket a Montecatini. Dal 22 al 28 luglio, infine, la città ospiterà il corso nazionale per istruttori di minibasket, che sarà tenuto al Palabellandi in via Leonardo da Vinci. Un programma davvero ricco, che ha già creato entusiasmo tra i numerosi appassionati di basket presenti in città. Il sindaco Giuseppe Bellandi ha espresso particolare soddisfazione per l’accordo raggiunto con la Fip. «A Montecatini – ha sottolineato – pane e pallacanestro sono elementi quotidiani della vita, lo sport è fondamentale. Il basket, senza dubbio, rappresenta la storia della città. Abbiamo quindi risposto in maniera positiva alla possibilità di stringere un accordo con la Fip. Montecatini ha una squadra che, nell’ultimo campionato, ha divertito molto

Anche Gianni Petrucci, presidente della Federazione italiana pallacanestro, ha partecipato alla presentazione degli appuntamenti, ieri mattina. «Anch'io ho fatto il sindaco – ha ricordato – e conosco benissimo le difficoltà che, ogni giorno, devono incontrare le amministrazioni. Montecatini è davvero una bella realtà, qui c’è la storia della pallacanestro. Il trofeo Under 18 ha un ruolo davvero importante perché rappresenta un momento di crescita importante per i giovani atleti impegnati in campo». Marco Petrini, presidente del settore minibasket della Fip, ha evidenziato l’importanza del Jamboree per i ragazzi più piccoli. «Ritorniamo a proporre questa manifestazione dopo qualche anno – ha spiegato – con l’obiettivo di trasmettere ai piccoli partecipanti un sano agonismo nel rispetto delle regole, proprio nel momento in cui arrivano alla fine del loro percorso nel minibasket».

Alessandra De Paola, assessore al turismo, ha sottolineato l’importanza dell’azione di comunicazione congiunta portata avanti dal Comune e dalla Fip. «Un’azione – ha dichiarato – assai importante nell’ottica del turismo sportivo. Molte federazioni, ormai, chiedono di venire a Montecatini e stringere un accordo di collaborazione con l’amministrazione. Tanti Comuni telefonano ai nostri uffici per conoscere qualche dettaglio sulle modalità seguite». Il vicesindaco Ennio Rucco ha concluso, ricordando come «il turismo sportivo sia ormai sempre più strategico per Montecatini. Siamo davvero soddisfatti per questo risultato». 

Daniele Bernardini