Lo stadio Mariotti gremito durante un'amichevole con la Fiorentina
Lo stadio Mariotti gremito durante un'amichevole con la Fiorentina

Montecatini Terme, 9 dicembre 2018 - Lo stadio  comunale «Mariotti» potrà ospitare solo cento spettatori oggi per la partita del Valdinievole Montecatini contro il Fucecchio, in programma alle 14.30 per il campionato di calcio di Eccellenza. L’appuntamento avrebbe potuto consentire la presenza di alcune centinaia di persone sugli spalti, con buoni incassi per la società biancoceleste, visto che diversi tifosi erano attesi dalla cittadina del Valdarno. Ma così non sarà. Il decreto  emesso il 7 dicembre dal sindaco Giuseppe Bellandi, arriva in risposta all’ordinanza del questore di Pistoia Salvatore La Porta, che chiedeva un provvedimento per consentire l’accesso del pubblico. L’atto però limita la possibilità di accesso ad appena cento persone: quasi un match a porte chiuse. Allo stadio comunale ormai da qualche tempo devono iniziare i lavori di rifacimento di una parte dell’impianto elettrico, intervento giudicato importante per la sicurezza degli spettatori. La situazione dello stadio e del Palaterme nei giorni scorsi aveva spinto il questore La Porta, autorità provinciale di pubblica sicurezza, a chiedere l’emanazione del decreto in cui il sindaco garantisse che non ci sono rischi. Bellandi aveva agito nella stessa maniera anche la scorsa settimana per consentire lo svolgimento della partita di basket in via Foscolo. In quel caso però la situazione risulta meno complessa, perché manca soltanto il collaudo di un intervento alle tribune eseguito dai vigili del fuoco. 

Il sindaco spiega che «per la partita del 9 dicembre è necessario uno specifico nullaosta per garantire specifiche misure di sicurezza a cura dei soggetti responsabili, anche a fronte della nota emessa dalla questura di Pistoia. Sono state avviate le procedure di affidamento a tecnici specialistici per convocare la commissione di vigilanza pubblico spettacolo. Il 6 dicembre è stata trasmessa una relazione dal servizio di progettazione dell’ufficio lavori pubblici che concede, in attesa della convocazione della commissione pubblico spettacolo, il nullaosta allo svolgimento di eventi sportivi relativamente alla capienza massima di 100 persone». Così Bellandi autorizza provvisoriamente «a disputare, in assenza del parere della commissione, la gara per una capienza massima di 100 persone».