Moreno Mencarelli, (a sinistra), e Gualtiero Bracali
Moreno Mencarelli, (a sinistra), e Gualtiero Bracali

Montecatini 8 dicembre 2018 - «Non vogliamo fare alcun assalto alla diligenza, come qualcuno ha detto durante l’ultima assemblea della Società di Soccorso Pubblico, ma vogliamo far tornare l’associazione una delle eccellenze del volontariato della Valdinievole e della provincia di Pistoia». Il gruppo che sostiene la candidatura a presidente dell’organizzazione di volontariato dell’avvocato Gualtiero Bracali interviene per chiarire la propria posizione, dopo le polemiche degli ultimi giorni. Nel sodalizio c’è anche l’albergatore Moreno Mencarelli, a lungo assessore e consigliere comunale

«Grazie ai suoi rapporti con la Regione – sottolinea Bracali – è stato possibile imbastire alcuni progetti che vogliamo portare avanti per il rilancio del Soccorso Pubblico. Alcuni privati con cui tengo i contatti inoltre sono pronti a investire nell’associazione. Il gruppo che sostiene la mia candidatura alla presidenza è composto da professionisti e persone che provengono dal mondo del volontariato e del sociale. Nell’ultima assemblea circa 200 soci iscritti dopo il 18 ottobre non hanno potuto esprimere il proprio diritto di voto».

Il gruppo contesta all’attuale consiglio di amministrazione della Società di Soccorso Pubblico la scelta di voler adeguare lo statuto alla normativa del terzo settore, quando entro agosto il Parlamento dovrebbe provvedere a un’ulteriore riforma. «Nel nostro territorio – aggiunge Mencarelli – c’è ancora un grande desiderio di partecipare. Sostengo la candidatura di Gualtiero, anche se non sarò nella lista per il consiglio di amministrazione. Dallo scorso maggio numerose persone mi hanno chiesto di collaborare a questo progetto di rinnovamento. Grazie ai rapporti con il Comune e la Regione possiamo ottenere ottimi risultati».

Daniele Bernardini