Montecatini 1 settembre 2018 - Quella sttoria  d’amore era diventata un vero inferno, fatto di dolore e sofferenza, per una giovane donna. Nemmeno la rottura del rapporto di convivenza, nato tre anni fa, aveva fermato la violenza e l’aggressività del suo ex fidanzato, un uomo di 26 anni residente in Valdinievole, di cui non pubblichiamo le generalità per la piena tutela della vittima. Alla fine la donna ha deciso di rivolgersi agli agenti della squadra di polizia giudiziaria del commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, in questo momento retto provvisoriamente da Floriana Gesmundo, dirigente di Pescia

Grazie alle indagini della polizia, Luca Gasparri, giudice per le indagini preliminari (Gip) del tribunale di Pistoia, ha emesso un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna nei confronti dell’ex fidanzato, su richiesta del pubblico ministero Claudio Curreli, oltre a quello di comunicare con lei e i suoi familiari attraverso qualsiasi mezzo. I due giovani, tre anni fa, avevano deciso di andare a vivere insieme. Ma qualcosa, durante la convivenza, si era rotto, con frequenti litigi e atteggiamenti sempre più violenti e aggressivi da parte dell’uomo. La ragazza, come troppo spesso accade in situazioni del genere, non è riuscita a confidare cosa stesse avvenendo anche a chi ha tentato di aiutarla. A un certo punto però il timore per la propria incolumità è diventato così forte da convincerla a chiudere quel rapporto ormai malato, troncando il legame con il giovane

Dopo qualche   tempo i due si erano incontrati di nuovo, ma la giovane, dagli atteggiamenti di lui, aveva compreso che l’ex fidanzato non era affatto cambiato, anzi era divenuto ancor più aggressivo e brutale di prima. L’uomo, questa volta, ha iniziato a perseguitarla con pedinamenti, insulti e minacce, invadendo in modo sempre più brutale e opprimente la sua sfera personale. La vittima, davanti a questo comportamento opprimente, è stata costretta a modificare le sue abitudini di vita per timore di ciò che l’ex fidanzato avrebbe potuto farle. 
 
La giovane alla fine ha compreso che era arrivato il momento di chiedere aiuto alle forze dell’ordine, se voleva uscire da questa vicenda terrificante. E proprio ieri gli agenti del commissariato di Montecatini hanno eseguito l’ordinanza emessa dal gip nei confronti del giovane residente in Valdinievole