Montecatini 26 agosto 2018 -  Lanciavano bottiglie di birra contro le auto in sosta e i muri delle abitazioni, in via Marruota, con il rischio di ferire in modo serio qualcuno. Un gruppo formato da circa 15 ragazzi, quasi tutti di nazionalità italiana, ha creato paura e tensione, nella zona Sud, all’alba di ieri, frantumando i contenitori di vetro a ogni angolo della strada. I giovani, con ogni probabilità, avevano trascorso una nottata immersi nell’alcol e, in quel momento, stavano dando prova dei risultati ottenuti. Muri delle case e vetture lungo la strada sono stati i loro bersagli per diversi minuti, svegliando di soprassalto famiglie e anziani soli.

 

Erano circa le tre e venti quando, alla fine, gli agenti del commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, hanno interrotto questa pericolosa attività, grazie alla chiamata fatta al 113 da un cittadino che partecipa all’attività del Controllo di vicinato. La polizia, dopo aver fermato i ragazzi, ha proceduto alla loro identificazione, riportando in poco tempo la calma in via Marruota. Gli agenti hanno anche controllato i possibili danni prodotti dai giovani alle case e ai veicoli in sosta. Il Controllo di vicinato ringrazia il commissariato per il nuovo intervento effettuato.

 

“Ancora una volta – dice il gruppo – la collaborazione tra i cittadini e le forze dell’ordine si è rivelata fondamentale per tutelare la sicurezza in città. Vogliamo esprimere i nostri più sentiti ringraziamenti agli agenti della polizia di stato che sono intervenuti in difesa della gente, riportando la calma. La segnalazione è partita da una persona che collabora al nostro progetto, un segnale importante per il modo in cui dovrebbe svolgersi la corretta collaborazione tra i cittadini e le forze dell’ordine”.

 

Non è la prima volta che un fatto del genere avviene nella zona di via Marruota. Già alcune settimane fa, il Controllo di vicinato, gruppo nato in città per garantire una maggiore partecipazione dei cittadini nei rapporti con le forze dell’ordine a garanzia della sicurezza, aveva segnalato un fatto simile. Il regolamento per la tutela del decoro cittadino e della civile convivenza, approvato poco più di un mese fa dal consiglio comunale, stabilisce anche il divieto di vendere bevande in contenitori di vetro e alluminio, dalle 23 alle 6, al fine di evitare l’abbandono selvaggio dei contenitori ed episodi di questo genere. Il provvedimento dell’amministrazione prevede multe da 25 a 500 euro per chi non rispetta le prescrizioni previste.