Il comandante Gatto insieme agli agenti della polizia municipale
Il comandante Gatto insieme agli agenti della polizia municipale

Montecatini 9 marzo 2019 - Era riuscita a sfilare 420 euro dal portafoglio di un uomo di oltre ottant’anni, dopo averlo approcciato con la tecnica dell’abbraccio. Gli agenti del comando di polizia municipale di Montecatini, guidati dal comandante Domenico Gatto, hanno arrestato una donna rumena di 26 anni, giovedì mattina, intenta a commettere reati nell’area del mercato ambulante del giovedì. L’accusa è quella di furto con destrezza. Gli uomini del nucleo integrato per il controllo del territorio, gruppo nato da poco più di due settimane per svolgere mansioni di polizia giudiziaria e pubblica sicurezza, stavano svolgendo un servizio specifico di controllo nell’area.

Negli ultimi tempi, infatti, la polizia municipale ha raccolto varie segnalazioni relative a episodi del genere durante il mercato ambulante del giovedì. Reati che diventano ancora più odiosi perché commessi ai danni di una categoria debole come quella degli anziani. Così, il comandante Gatto ha deciso di organizzare alcuni appostamenti allo scopo di prevenire episodi del genere. La polizia municipale, durante l’attività, ha notato la ragazza che, con fare sospetto, si è avvicinata all’anziano, un uomo di 84 anni, abbracciandolo a sorpresa, per poi allontanarsi.

Un comportamento che ha lasciato ben pochi dubbi agli uomini del nucleo integrato per il controllo del territorio. La ragazza è stata subito fermata e sottoposta ad alcuni controlli. Proprio in quel mentre è giunto l’anziano, che si era appena accorto come dal suo portafoglio fossero stati sfilati 420 euro. Il denaro contante è stato trovato in una scarpa della ragazza. La somma è stata sequestrata e, in seguito, resa all'uomo. La giovane, già nota alle forze dell’ordine per reati simili commessi in Trentino Alto Adige, Veneto e nella zona di Bologna, è stata arrestata e condotta nelle celle del comando di polizia municipale di Pistoia. Quello di Montecatini, infatti, è sprovvisto di spazi del genere.

Ieri mattina, davanti ad Alessandro Buzzegoli, giudice delle indagini preliminari (Gip) del tribunale di Pistoia, si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto. La richiesta, avanzata dal pubblico ministero Giuseppe Grieco, è stata accolta. La giovane è stata quindi trasferita nelle sezione femminile del carcere di Sollicciano. Il nucleo integrato per il controllo del territorio prosegue così l’attività di prevenzione nella zona del mercato ambulante del giovedì.