Il vicequestore Mara Ferasin
Il vicequestore Mara Ferasin

Montecatini, 16 aprile 2018 - Sono nove i locali chiusi d’autorità nel 2017 in provincia di Pistoia e la maggior parte dei casi riguarda la Valdinievole. I provvedimenti sono stati presi dalla polizia in base alle previsioni normative del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (Tulps), come ha spiegato pochi giorni fa il questore Salvatore La Porta alla festa annuale tenuta alle Terme Tettuccio. Questi provvedimenti per la maggior parte nascono dalle attività svolte dagli agenti del commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, nella zona di competenza, che comprende anche Massa e Cozzile e Pieve a Nievole.

Il Tulps stabilisce la possibilità di chiudere l’esercizio qualora al suo interno avvengano disordini o il posto sia ritrovo di personaggi già noti alle forze dell’ordine, senza dimenticare i problemi legati alla sicurezza dei clienti. Fra gli altri locali sottoposti a chiusura temporanea merita ricordare una discoteca di Pieve a Nievole al confine con Montecatini, per due volte un bar di via Marruota a Montecatini e uno di via Don Minzoni nella stessa città termale. Ma non ci sono soltanto queste norme alla base dell’attività di polizia amministrativa svolta nei pubblici esercizi da parte degli agenti del commissariato di Montecatini.

La polizia infatti svolge verifiche anche sul rispetto dei divieti di somministrare alcolici ai minori, una regola spesso elusa per l’esigenza di far cassa da parte dei titolari dei pubblici esercizi, ma essenziale per tutelare la salute dei più giovani. 
Il caso più eclatante del 2017 senza dubbio è avvenuto durante i controlli svolti dalla polizia alle Panteraie. Erano appoggiati a una balaustra, quando, all’improvviso, questa ha ceduto e sono caduti nel vuoto: quattro ragazzi sono così precipitati da tre metri d’altezza nell’aprile dello scorso anno, intorno alle 2.30 della notte, durante una festa organizzata al Lidò Panteraie.

Per fortuna, dal punto della caduta alla piscina sottostante non c’è uno strapiombo, ma la vasca si snoda dolcemente e l’impatto è stato più contenuto. Soltanto una di loro riportò ferite e fu subito soccorsa dai medici del 118. La ragazza, una sedicenne, riportò la rottura di un braccio e la sospetta frattura del coccige. La polizia, dopo aver constatato che diversi ragazzi, tutti minorenni, erano ubriachi e si stavano sentendo male all’interno e fuori del locale, sorprese diversi barman in servizio mentre somministravano loro alcolici, in barba ai divieti di legge. 

La primavera appena iniziata e l’estate in arrivo tra qualche mese richiameranno molti ragazzi nei locali, soprattutto nel fine settimana. Un momento delicato, durante il quale, la sana voglia di trascorrere qualche attimo spensierato insieme potrebbe nascondere molti rischi. Ecco quindi che l’attività di polizia amministrativa del commissariato di Montecatini si annuncia ancora intensa.