Montecatini 4 settembre 2018 - Parte mercoledì 5 settembre il cantiere dei lavori di riqualificazione e recupero della pineta che vede stanziati 500mila euro per questo primo lotto da parte dell’amministrazione. Una somma identica, grazie al finanziamento ottenuto dal Comitato interministeriale per l’economia (Cipe), sarà investita nel secondo lotto, dedicato a un nuovo arredo urbano. I lavori in partenza domani sono stati aggiudicati lo scorso aprile dall’impresa Rosi di Pescia, con un ribasso che ha fatto scendere la cifra a circa 300mila. La somma rimanente, come garantisce l’amministrazione, sarà comunque redistribuita nell’opera in programma. Il cantiere in avvio prevede il rifacimento dei vialetti pedonali di via Rinfresco, Tamerici e Torretta. Paola Catani, funzionario dell’ufficio lavori pubblici e direttore dei lavori, spiega l’intervento in programma. 

"I vialetti – sottolinea – saranno rifatti con una pavimentazione stabilizzata naturale. Sono previste anche alcune opere di regimazione delle acque piovane e il recupero dei lampioni artistici. Le zannelle laterali saranno ristrutturate con l’inserimento di sassi di fiume naturali, lavorati in modo artigianale. Il progetto non prevede l’interruzione totale dei vialetti, ma gli interventi saranno eseguiti attraverso chiusure temporanee di varie zone. In via Tamerici, inoltre, è previsto il rifacimento dell’aiola che separa le varie corsie. Il cantiere ha una durata prevista di 120 giorni".

Il vicesindaco Ennio Rucco ribadisce come «un intervento di questa portata non sia mai stato fatto fino a ora da nessuno all’interno del parco termale. E’senza dubbio uno degli impegni mantenuti da parte dell’amministrazione comunale. Il primo lotto in partenza ha ottenuto i finanziamenti del Cipe, in questo modo potremo farne uno successivo incentrato su un nuovo arredo urbano, capace di offrire una fruibilità diversa della pineta. Tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, inoltre, andremo a piantare nuove essenze arboree nella pineta. Tutte quelle abbattute in precedenza, su indicazioni di tecnici esperti, erano morte o a rischio crollo».

Anche Silvia Motroni, consigliere di minoranza, esprime soddisfazione per l’avvio del cantiere in pineta. "Mi sono molto impegnata – sottolinea – affinché le condizioni del parco termale rientrassero tra gli impegni di questa amministrazione. La pineta è senza dubbio il cuore pulsante della città e vorrei vederla riconsegnata ai cittadini".