Le terme di Montecatini
Le terme di Montecatini

Montecatini, 24 luglio 2021 -  Ora è ufficiale: nella riunione del 44°Comitato del Patrimonio Mondiale Unesco a Fuzhou, in Cina è stato approvato l'ingresso di Montecatini terme nel patrimonio Unesco. 

A Roma, nelle sale del ministero dei beni culturali, il sindaco Luca Baroncini e il suo predecessore Giuseppe Bellandi hanno seguito  in collegamento con la Cina l’annuncio ufficiale.  La delegazione montecatinese  a Roma è composta anche dal vicesindaco Francesca Greco, dall’ex consigliere comunale Beatrice Chelli, dall’attuale presidente della commissione Unesco Karim Toncelli. 

Il sindaco Baroncini

"Sono onorato, emozionato e felice! Un vero orgoglio per la nostra città e per tutto il Paese". Così il sindaco di Montecatini Terme (Pistoia), Luca Baroncini, ha commentato la decisione dell'Unesco per l'iscrizione di 11 città termali europee, tra cui unica italiana Montecatini, nella lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

 

Il sottosegretario alla Cultura Borgonzoni

“Oggi è una giornata storica per l’Italia: Montecatini Terme è iscritto nella lista del patrimonio Unesco” così il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni, che sta partecipando in collegamento da Roma alla sessione del 44°Comitato del Patrimonio Mondiale. “Montecatini Terme- aggiunge Borgonzoni-, che rientra in una candidatura transanazionale “The Great Spas of Europe” insieme ad altri 7 Stati, è l’esempio di sistema termale italiano unico, da tutelare e valorizzare. Il riconoscimento di Montecatini Terme- conclude il sottosegretario MiC- è il risultato di un impegnativo percorso compiuto dal Ministero della Cultura e dal comune Di Montecatini Terme”.

 

Il presidente della Regione Giani 

"È una grande soddisfazione per tutti noi. Con l'inserimento di Montecatini (Pistoia) nella lista dei luoghi dichiarati patrimonio Unesco, la Toscana inanella l'ottava perla della sua splendida collana. Montecatini si aggiunge così ai centri storici di Firenze e Siena, a Pienza, San Gimignano, alla Valdorcia, ai giardini e alle ville medicee e a piazza del Duomo di Pisa, e si conferma come una delle regioni più notevoli al mondo". Così il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. "Siamo di fronte ad un graditissimo riconoscimento della qualità della cittadina pistoiese - aggiunge in una nota -, ottenuto grazie alla sua storia, ai suoi monumenti, al verde dei suoi parchi e ai suoi straordinari stabilimenti termali".  Per Giani, "si tratta di una buonissima notizia anche per i riflessi positivi che, ne sono certo, questa visibilità mondiale porterà sulle presenze turistiche: un riconoscimento importante che giunge dopo troppi mesi di crisi dovuta alla pandemia e che ci auguriamo consentirà alla città termale e al suo tessuto economico di risollevarsi più rapidamente".