Gema poco brillante nei finali di gara di BASKET a Montecatini

La Gema Montecatini sta affrontando problemi fisici e infortuni che stanno diventando un fattore nelle sconfitte. Coach Del Re commenta che i giocatori stanno dando l'anima, ma le rotazioni corte stanno togliendo energia e lucidità nei momenti chiave.

Gema poco brillante nei finali di gara

Gema poco brillante nei finali di gara

I problemi fisici e gli infortuni stanno iniziando a diventare un problema serio per la Gema Montecatini, oltre che sempre più un fattore nelle sconfitte degli uomini di Del Re. Sia ad Orzinuovi che a Sant’Antimo il canovaccio dei ko è stato più o meno il solito: Gema che sbaglia, è costretta a rincorrere e che, pur restando sempre aggrappata al match, non ha la forza per girare definitivamente l’inerzia della partita a suo favore, limitata dalle rotazioni corte che hanno tolto energia e lucidità nei momenti chiave del match. "È chiaro che ai ragazzi posso dire poco – commenta coach Marco Del Re - Loro stanno dando l’anima in un momento un po’ complicato e questo è encomiabile. Contro Crema è stata la terza partita su quattro in cui non avevamo a disposizione Angelucci e Mastrangelo, gli altri stanno provando a in otto a sopperire alle loro assenze dando tutti qualcosa in più, ma possono farlo fino a un certo punto. Noi comunque non abbiamo intenzione di cercare alibi, se ci attaccassimo a quelli smetteremmo di crescere".

Nei minuti conclusivi, quando la Gema era riuscita anche a tornare al comando del match, Crema è sembrata avere qualcosa in più: "Qualcosa ci è mancato ma non solo nei minuti conclusivi – analizza il tecnico rossoblù – Nel primo quarto abbiamo iniziato in maniera un po’ confusionaria. Poi abbiamo iniziato a difendere meglio e l’abbiamo tenuta lì nonostante i problemi di falli e le bassissime percentuali al tiro. La realtà è che abbiamo fatto fatica fin dall’inizio ad essere brillanti. Questo comunque è fisiologico quando arrivi alla terza partita in una settimana nelle condizioni in cui ci siamo. Forse nel momento in cui siamo tornati avanti nel punteggio abbiamo fatto un paio di scelte sbagliate che ci hanno impedito di prendere definitivamente in mano l’inerzia della partita".

Filippo Palazzoni