I due immigrati sono stati denunciati dai carabinieri
I due immigrati sono stati denunciati dai carabinieri

Montecatini 12 luglio 2018 - A Montecatini due persone deferite all’autorità giudiziaria per furto aggravato, ricettazione e indebito utilizzo di carta di credito. La stazione carabinieri della città termale, a conclusione di mirata attività d’indagine, ha denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica di Pistoia due giovani, entrambi di nazionalità rumena – B.M. di 31 anni e B.R. di 29 le loro iniziali – domiciliati nella stessa Montecatini, gravati da svariati precedenti di polizia e con misure cautelari in corso (nello specifico obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria il primo e arresti domiciliari il secondo), poiché ritenute responsabili in concorso dei reati di furto aggravato, ricettazione ed indebito utilizzo di carta di credito.

 

I due immigrati dell'est dall’Est Europa nella giornata di martedì scorso, dopo aver raccolto in precedenza concordanti e molteplici indizi tali da far ritenere che potessero occultare refurtiva nelle rispettive abitazioni, sono stati sottoposti a perquisizione domiciliare, locale e personale delegata dalla procura della Repubblica di Pistoia. L’azione ha consentito di rinvenire un computer portatile del valore di circa 500 euro e provento di un furto commesso il 29 giugno scorso all’interno di un hotel della città termale, nonché 44 confezioni di prodotti cosmetici del valore di circa 2000 euro, oggetto di furto portato a termine il 3 luglio 2018 in un’erboristeria del medesimo centro abitato. 

 

I due malviventi sono stati anche riconosciuti come coloro che eseguirono un prelievo fraudolento di 600 euro il 9 giugno di quest’anno con una carta Postamat, sottratta poco prima con destrezza all’intestataria, una donna di 49 anni abitante a Monsummano Terme.