Batticuore Montecatini. Ci pensa Marseglia al 95’

Signa piegato in pieno recupero, ai quarti ora c’è il Fratres Perignano

Batticuore Montecatini. Ci pensa Marseglia al 95’

Batticuore Montecatini. Ci pensa Marseglia al 95’

V. MONTECATINI

2

SIGNA

1

VALDINIEVOLE MONTECATINI: Gega, Fanti, Marseglia, Salliu (25’ st Veraldi), Torracchi, Coselli, Bibay Gerti (39’ st Fedi), Alessiani, Dingozi (32’ st Bacci), Bibay Gersi (18’ st Rosati), Giulianelli (21’ st Lucchesi). A disp.: Cortopassi, Cortesi, Tesi, Ba. All.: Tocchini.

SIGNA: Crisanto, Bianchi (38’ st Cellai), Capochiani, Diegoli (31’ st Dallai), Pezzatti, Franzoni, Nencini, Innocenti (31’ st Coppola), Tempesti L., Sdaigui (22’ st Tempesti P.), Bezzini. A disp.: Fethau, Tempestini, Becagli, Giuliani, Mosca. All.: Scardigli.

Arbitro: Zmanu di Prato.

Marcatori: 15’ st Alessiani, 48’ st Tempesti L., 50’ st Marseglia.

Il Valdinievole Montecatini piega al 95’ il Signa e passa ai quarti di finale della Coppa Italia Toscana, dove il prossimo 29 novembre affronterà il Fratres Perignano. Decisivo un gol di Marsegna, arrivato due minuti dopo il pareggio del Signa.

La partita è scivolata via con poche emozioni. Nel primo tempo al 5’ prima Gersi Bibay è riuscito a colpire dritto dove però Crisanto è stato pronto a respingere, sulla ribattuta si è avventato Dingozi e questa volta il numero uno fiorentino ha compiuto un vero miracolo, deviando quanto bastava. Il gioco è poi proseguito con le squadre attente a non sbagliare.

Nella seconda parte della gara il gioco comincia ad infiammarsi e dopo l’ora Alessiani dai venti metri riprende una rimessa e coglie l’angolino basso alla destra di Crisanto, portando così avanti il Valdinievole Montecatini. Il Signa non ci sta a perdere e comincia a pigiare sull’ acceleratore e poco prima del novantesimo crea l’azione più pericolosa: nell’ area piccola la palla rimbalza, Dallai la colpisce e colpisce la traversa per poi rimbalzare sulla linea di porta senza che nessuno la spingesse in rete. è il preludio al pari del Signa che arriva al terzo minuto di recupero. L’arbitro Zmanu fischia un rigore, batte Lorenzo Tempesti, Gega respinge ma corto e lo stesso Tempesti lo spinge in rete. Ma le emozioni non sono finite. Si riparte infatti e i biancocelesti vanno in avanti con Bacci che serve Veraldi, il cross è preciso per Marseglia che firma il passaggio del turno. "E’ stata una vittoria sofferta - le parole di mister Tocchini - ma i ragazzi hanno fatto tutti il loro dovere, avanti così".

Stefano Incerpi