Polizia (Foto di repertorio)
Polizia (Foto di repertorio)

Pescia (Pistoia), 14 gennaio 2020 -  Gli agenti del commissariato di Pescia, diretto dal vicequestore Floriana Gesmundo, hanno denunciato un italiano, responsabile di minaccia aggravata e danneggiamenti nei confronti di un anziano. Nel primo pomeriggio di sabato scorso, un uomo di 78 anni si è presentato alla polizia di Stato e, in stato di forte agitazione, ha riferito un fatto in cui è rimasto coinvolto.

Poco prima, percorrendo in automobile, insieme alla moglie, una strada nel comune di Chiesina Uzzanese aveva incrociato, in senso opposto, un’altra vettura. A causa del poco spazio disponibile, entrambi i mezzi hanno urtato gli specchietti retrovisori. Il guidatore della macchina che si era urtata con quella dell’anziano, anche lui in compagnia di una donna, una volta sceso dal mezzo si è avvicinato all’auto dei due coniugi. Con fare aggressivo e minaccioso, privo della benché minima intenzione di trovare una soluzione pacifica, gli ha detto che avrebbe dovuto ripagargli l’accessorio.

Al rifiuto dell’anziano, l’uomo è andato a prelevare una sbarra di ferro nella propria macchina. Quindi ha iniziato a danneggiare l’altro veicolo in vari punti, poi è salito in macchina insieme alla donna, allontanandosi a grande velocità. Gli agenti della polizia di Stato sono riusciti a risalire al veicolo condotto dall’aggressore, risultato intestato a una donna di Chiesina Uzzanese e a identificare l’uomo, il marito, che è stato denunciato.