Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Acquedotto di via del Terzo, lavori conclusi

Il cantiere era stato attivato nell’estate 2021. Adesso partono le asfaltature. Entro fine anno sarà sistemata anche la rete fognaria

Conclusi i lavori all’acquedotto in via del Terzo e partono le asfaltature. Entro la fine dell’anno sarà sistemata anche la fognatura. Sono stati sostituiti 450 metri di condotte idriche per eliminare le perdite e migliorare il servizio.

"Traguardo raggiunto – scrive Acque Spa – per uno dei due importanti interventi pianificati in sinergia con l’amministrazione comunale in via del Terzo. Si è infatti concluso il lavoro per il potenziamento dell’acquedotto, mentre sono ancora in corso le attività per il risanamento della rete fognaria. Nel frattempo si potrà procedere con le asfaltature, dato che le operazioni sulla fognatura non interesseranno più la sede stradale. Obiettivo del doppio progetto è quello di migliorare il servizio idrico integrato per gli utenti della zona e risolvere i problemi legati alla vetustà delle infrastrutture".

Le operazioni del gestore idrico del Basso Valdarno e della Valdinievole erano cominciate l’estate scorsa. Il lavoro principale resta quello sulla fognatura, allo scopo di eliminare i cattivi odori causati dal sistema fognario di competenza di Acque. L’intervento, tuttora in corso, consentirà di superare l’inconveniente grazie a un nuovo sistema che dividerà i reflui diretti al depuratore e le acque meteoriche restituite in ambiente.

Intanto è stato chiuso l’altro lavoro, quello sull’acquedotto, che ha portato alla sostituzione di 450 metri di condotte. Il rinnovamento consente da subito di eliminare le perdite. Nei prossimi giorni il manto stradale in via del Terzo sarà completamente rifatto.

L’intervento sulla fognatura mira invece a non sovraccaricare in futuro la rete fognaria di Monsummano e di Pieve a Nievole, evitando i disagi per gli utenti e con benefici anche per il depuratore. Verrà risolta la problematica attuale per cui uno dei due sollevamenti fognari presenti in via del Terzo restituisce talvolta parte dell’acqua in eccesso nell’adiacente fosso Arrù (casistica prevista dalla normativa e nel rispetto dei limiti di legge). Ciò avviene in caso di pioggia, poiché nella rete di Monsummano, dimensionata per i reflui civili, si ha un imponente ingresso di acque meteoriche da fossi e scarichi chiari impropri direttamente in fogna, tale da saturare la capacità del regolare deflusso. Il progetto comporta un investimento da 800mila euro e prevede la realizzazione di due by pass per le sole acque meteoriche, con relativo scarico nel torrente Nievole. Una volta conclusi i lavori la rete risulterà quindi separata: la parte esistente convoglierà le sole acque nere al depuratore intercomunale, mentre quella nuova porterà le acque meteoriche al torrente.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?