Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

L’Apuania sbarca in Sicilia per sfidare il Messina "Gara equilibrata, non sarà facile ma ci proveremo"

Apuania Tennistavolo in campo in Sicilia per lo scudetto (questo pomeriggio, ore 18) per gara uno della finale con il Messina (ritorno ad Avenza il 17 maggio, eventuale bella ancora ad Avenza in virtù del miglior piazzamento nella regular season). In riva allo stretto il team carrarese gioca per riconfermarsi la squadra più forte a livello nazionale, un primato che dura da oltre un anno, da quando i ragazzi del ds Claudio Volpi hanno vinto lo scudetto 2021, la coppa Italia e la Supercoppa. E gli avversari di turno sono sempre loro, i messinesi che provano a contrastare lo strapotere apuano. Nell’ultimo anno Carrara ha battuto il Messina 5-1 nella Supercoppa, 3-2 in Coppa Italia, 3-0 e 3-0 nelle due partite di andata e ritorno dei quarti di Europe Cup e 4-2 nella gara di andata del campionato (3-3 nel ritorno).

"Affrontiamo un’ottima squadra che merita il massimo rispetto potendo contare su giocatori di livello come il portoghese Jao Monteiro, Yaroslav Zhmudenko, Marco Rech e Matteo Mutti – scrive la società in una nota – l’incontro si presenta molto equilibrato, non sarà facile, ma ci proveremo".

Per questo importante appuntamento, l’ennesimo di una stagione che, oltre ai trofei nazionali ha visto l’Apuania vincere anche la Europe Cup, Volpi conta di recuperare l’indisposto Mihai Bobocica per disporre della rosa al completo con Andrej Gacina, Lubomir Pistej (nella foto) e Leonardo Mutti. L’Apuania arriva a questo appuntamento forte di 15 vittorie (14 nella stagione regolare e una nei quarti playoff) e un pareggio.

ma.mu.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?