Carrarese, 5 maggio 2018 - Fa festa solo l'Arezzo allo stadio dei Marmi. Una Carrarese volitiva ma poco concreta si fa beffare 1 a 0 ai Marmi contro l'Arezzo. Complice la vittoria dell'Alessandria sul Cuneo gli azzurri chiudono così il campionato al settimo posto e venerdì saranno di nuovo in campo ai Marmi contro la Pistoiese.

Nel match di oggi la Carrarese ha a lungo tenuto il pallino del gioco, ma non è mai riuscita a rendersi pericolosa se non in poche occasioni e alla fine ha pagato un'ingenuità difensiva. L'occasione più importante gli azzurri l'hanno avuta al 20' con un'incredibile azione di Cais che con il fisico riesce a ingannare l'intera difesa ospite, entrare in area e scartare anche il portiere in uscita, ma al momento di concludere a porta vuota perde l'attimo e finisce per ostacolarsi con l'accorrente Foresta che, incredibilmente calcia alle stelle.

Con il passare dei minuti e con i risultati di Monza e Viterbese che rendevano sempre più difficile la rincorsa alla quarta piazza la spinta dei ragazzi di Baldini è venuta sempre più a scemare, il gioco si è fatto confuso e in qualche occasione si sono fatti vedere in avanti anche gli ospiti. Lagomarsini però ha sempre fatto buona guardia sigillando la porta fino a che, a tempo ormai scaduto, Cellini non lo beffa da due passi.

CARRARESE (4-2-3-1): Lagomarsini; Vitturini (dal 1' st Tortori), Agyei, Ricci, Possenti (dal 28' st Baraye); Rosaia, Cardoselli (dal 24' st Tentoni); Vassallo (dal 1' st Piscopo), Foresta, Biasci; Cais (dal 30' st Benedini). A disp.: Borra, Murolo, Bendetti, Marchionni, Miele F., Miele G.. All. Baldini

AREZZO (4-3-1-2): Ferrari; Luciani, Muscat, Varga, Semprini (dal 30' st Della Giovanna); Lulli (dal 16' st Cellini), De Feudis (dal 19'st Benucci), Cenetti; Foglia; Moscardelli, Cutolo. A disp.: Basile, Talarico, Yebli, Ferrario, Ravanelli, Di Nardo, Criscuolo, Belvisi, Ricci. All. Pavanel.

Arbitro: Nicoletti di Catanzaro

Rete: 91' Cellini

Note: ammoniti Rosaia, Biasci.