La Carrarese vince a Vercelli
La Carrarese vince a Vercelli

Vercelli, 15 maggio 2109 - Trionfo Carrarese a Vercelli dopo uno spareggio batticuore e un finale da infarto con gli azzurri strepitosi che ribaltano il match con due eurogol di Caccavallo (37') e Biasci, a segno al terzo dei cinque minuti di recupero. Neppure due rigori assegnati alla Pro Vercelli di cui uno fantasma e inventato dall'arbitro (il primo penalty era stato parato da Mazzini a Morra) hanno fermato l'agguerrita formazione di Baldini che a fine gara è esploso di gioia correndo con tutti i giocatori, il dg Berti e Mauro Nardini sotto la curva in festa.

Un'impresa fantastica che permette alla Carrarese di inseguire il sogno della B. Domani alle 11 in Lega a Firenze il sorteggio del primo turno della fase nazionale a cui partecipano dieci squadre: Carrarese, Monza, Arezzo, Feralpi Salò, Potenza, e le teste di serie Catania, Viterbese, Pisa, Imolese e Catanzaro. Si giocherà in due gare, andata (domenica 19 maggio e la Carrarese giocherà in casa con una delle 5 teste di serie) e ritorno (mercoledì 22 maggio). Dopo andata e ritorno a parità di gol passa la testa di serie. I cambi di Baldini ribaltano la gara nella ripresa: Massimiliano Gatto al decimo della ripresa segna dal dischetto il secondo rigore di serata concesso con grande generosità dall'arbitro Santoro. La Carrarese non si perde d'animo e a otto minuti dalla fine riagguanta il pari con una magia di Caccavallo che dal vertice destro dell'area lascia partire un tracciante di sinistro che incenertisce Moschin.

Grieco manda in campo un altro difensore Auriletto ma il bunker piemontese crolla al terzo di recupero quando Biasci controllo al limite di destro, si porta la palla sul sinistro e al volo spedisce sotto l'incrocio dei pali per poi finire travolto dall'entusiasmo dei compagni sotto la curva zeppa di tifosi azzurri. Baldini schiera Maccarone centravanti con Piscopo tra le linee e Bentivegna e Valente a solcare le corsie esterne. Varone e Cardoselli sull'asse centrale della mediana. Soffre la Carrarese in avvio e dopo un colpo di testa di Murolo parato dall'ex Moschin (10'), sale in cattedra la Pro Vercelli che sfonda sulla fascia sinistra dove Carissoni stenta a trovare le giuste misure. Leonardo Gatti è una freccia imprendibile e fioccano i pericoli per la porta azzurra: al 18' Germano mette in movimento leonardo Gatto che parte dalla trequarti e arriva solo davanti a Mazzini ma calcia incredibilmente a lato. Al 22' ancora Carissoni in difficoltà e Leonardo Gatto serve in area Morra che viene ingenuamente caricato alle spalle da Luca Ricci: rigore inevitabile e Mazzini sventa il tiro dal dischetto dello stesso centravanti piemontese. Maccarone al 25' salva un gol fatto deviando in corner un colpo di testa di Leonardo Gatto indirizzato sotto l'incrocio dei pali. Ancora il portiere marmifero protagonista al 33' quando devia sopra la traversa una staffilata di Germano dai 30 metri. La Carrarese si fa viva in attacco con Bentivegna che impegna Moschin. Finisce il primo tempo con unaltro intervento di Mazzini che spegne ogni velleità di Germano. Poi la ripresa e il capolavoro azzurro.

PRO VERCELLI (4-2-3-1): Moschin; Berra, Mammarella, Sangiorgi, Tedeschi; Germano (45' st Auriletto), Gatto Massimiliano (22' st Rosso); Gatto Leonardo (30' st Emmanuello), Milesi, Bellemo; Morra. A disp.: Nobile, Comi, Schiavon, Mal, Grillo, Azzi, Crescenti, Iezzi, Gerbi. All. Gerbi.

CARRARESE (4-2-3-1): Mazzini, Carissoni, Murolo (35' pt Karkalis), Ricci Luca, Ricci Giacomo (12' st Scaglia); Cardoselli, Varone; Bentivegna (12' st Tavano), Piscopo (1' st Biasci), Valente; Maccarone (22' st Caccavallo). A disp.: Borra, Rollandi, Alari, Rosaia, Fortunati, Latte Lath. All. Baldini. Arbitro: Michele Santoro di Messina (Alessandro Pacifico di Taranto e Marco Trinchieri di Milano, quarto uomo Mario Cascone di Nocera Inferiore). Marcatori: 10' st Gatto M. (rigore), 37' st Caccavallo, 48' st Biasci.

Gianfranco Baccicalupi