Boxe Nel trofeo “Città di Carrara“. Vittorio Prencipe supera in finale il livornese Aiello

Gli atleti della Pugilistica Carrarese hanno partecipato al trofeo "Città di Carrara" con un solo successo e tre sconfitte. Vittorio Prencipe è l'unico vincitore, mentre gli altri tre boxer gialloazzurri sono stati sconfitti nelle rispettive categorie.

Un solo successo e tre sconfitte, per gli atleti della Pugilistica Carrarese “Enrico Bertola“ che sono saliti sul ring della Dogali per la 19ª edizione del trofeo “Città di Carrara“, valido anche per il quarto memorial “Enrico Ferri“ (dirigente gialloazzurro), per il nono “Francesco Franchini“ (pugile), per il nono “Piero Cerù“ (pugile), per il nono “Maurizio Forni“ (arbitro) e per il primo “Pino Ghirlanda“ (presidente federazione regionale). L’unico ad alzare le braccia al cielo è stato Vittorio Prencipe (nella foto, categoria School Boys, 44 kg., insegnante Cristian Prencipe) che nella finale supera ai punti Aiello (Spes Livorno). Sconfitti invece gli altri tre boxer gialloazzurri: Kledi Esposito (insegnante Sergio Dall’Olio) perde ai punti la semifinale contro Ratani (Aretina) nella categoria Elite 71 kg.; Keoma Buselli (insegnante Valerio Cavallini) perde ai punti nella semifinale contro Manetti (Mens Sana Siena) nella categoria Elite 71 kg.; Nicola Bui (insegnante Michele Terenzoni) perde ai punti contro Batani (Aretina) nelle qualificazioni della categoria elite 71 kg.

Gli incontri si sono disputati sulla distanza delle tre riprese da tre minuti ciascuna. Commissario di riunione Antonio Malvolti di Firenze; arbitri: Dario Bibbiani di Grosseto, Nicola Parrino di Cecina, Alessandra Violetta di Arezzo, Faik Zaimi di Massa.

ma.mu.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su