Ferri e la preside Ramunno
Ferri e la preside Ramunno
Carrara 21 febbraio 2018 - «Un polo universitario distaccato di “Scienze alimentari“, sul modello di altre città per investire sui giovani»: lo ha detto Cosimo Ferri, candidato per il Pd alla Camera, durante un incontro con la preside dell’Alberghiero Maria Ramunno. «Le scuole devono legarsi, creare una rete con le università e le imprese. I giovani devono avere la possibilità di restare qui, non cercare lavoro lontano da casa. L’istituto alberghiero rappresenta una eccellenza del nostro territorio che non possiamo permetterci di perdere – ha continuato –. Mi piacerebbe vedere i ragazzi che scelgono queste materie continuare il proprio percorso di studi qui: la nostra provincia è conosciuta per le specialità culinarie, ed abbiamo un’importante domanda turistica fino alla vicina Versilia». Questa la proposta di Ferri per tutelare e salvaguardare il territorio, tema a lui molto caro. Eccellenze, ma non solo: degrado cittadino, riqualificazione urbana. Il giro è proseguito a Battilana, presa di mira dalla criminalità e nota per la discarica a cielo aperto, a pochi metri dall’uscita dell’autostrada. «Riqualificare questa zona sarà importante per ridurre atti criminali»