Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Incinta di otto mesi nella tormenta: salvata dalla polizia a Campocecina

Sulle nostre montagne numerosi interventi grazie al piano di prevenzione della Prefettura

di CRISTINA LORENZI
Ultimo aggiornamento il 26 febbraio 2018 alle 07:00
Si lavora per aiutare chi è in difficoltà sulla neve

Massa, 26 febbraio 2018 - Salvata dalla tormenta una donna incinta di 8 mesi che ieri pomeriggio (domenica 25 febbraio) era a Campocecina. Vista la giornata che prometteva neve, la famigliola, la donna con il marito e un bambino in tenera età, ha pensato di trascorrere la domenica alle pendici del Sagro per ammirare i monti eccezionalmente innevati. Tuttavia la tormenta e la forte nevicata ha impedito al suv della famiglia di tornare verso valle, a causa del gelo che rendeva impraticabili le strade. Il fuoristrada non è riuscito a percorrere che pochi metri: da qui la chiamata ai soccorsi. Così la telefonata alla polizia che grazie al piano di allerta messo in campo da prefettura e questura è riuscita a mettere in salvo la famiglia.

Di fatto prezioso l’intervento di una donna agente che dalla centrale operativa ha ricevuto la chiamata di soccorso e l’ha smistata agli addetti ai lavori: polizia e vigili del fuoco hanno messo in salvo la famiglia. Portati i tre a valle, i vigili del fuoco, di concerto con le forze di polizia del commissariato della questura e con la sovrintendenza della Prefettura, hanno lavorato fino a tarda sera per recuperare molti «turisti» che non riuscivano a scendere a causa del maltempo. Numerosi coloro che sono rimasti al rifugio, mentre qualcuno è finito fuoristrada e ha atteso i soccorsi all’aperto. Tutti con un grande dispendio di energie e interventi sono stati ripèortati a casa grazie ai mezzi di soccorso dei vigili del fuoco.

Grande la soddisfazione degli uomini dei soccorsi del commissariato che hanno visto i risultati del piano coordinato dal prefetto per l’allertamento messo in atto in vista di questa nuova ondata di gelo. Un piano finalizzato alla sicurezza dei cittadini e del territorio che ieri ha dato immediatamente i suoi frutti. Un intervento durato fino a tarda serata che ha consentito, nonostante la tempesta di neve, a tutti i malcapitati di tornare a casa e lasciarsi alle spalle la brutta avventura.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.