Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Schianto fatale, muore centauro "Mi mancherai cuore immenso"

Scontro moto con auto venerdì sera a Marina di Massa: Cristian Ferretti, 48 anni, viveva a Romagnano. In gravi condizioni all’ospedale Cisanello l’amico di 14 anni che era sul sellino del passeggero

di Alfredo Marchetti Bisognava marcare a uomo. No meglio a zona. L’hai visto il tiro? Potevo calciarla più forte. Stavano parlando di calcio mentre tornavano a casa. In un istante l’inferno. Il tragico schianto, la felicità distrutta. Quelle macchie di sangue sulla carreggiata destra di viale Vespucci testimoniano la disgrazia avvenuta poche ore prima: Cristian Ferretti ha perso la vita sull’asfalto tra il ristorante ’La Carretta’ e la discoteca ’Pirata’. Si è scontrato, in sella alla sua moto, con un suv guidato da un uomo residente nella provincia di Spezia. È morto sul colpo alle 22,30: stava tornando da vedere l’amico 14enne giocare a calcio con il Ricortola allo stadio ’Del Freo’ di Montignoso. Erano affiatati, molto spesso parlavano di calcio, tattiche e ieri sera erano insieme per quell’ultimo viaggio. Inutili i tentativi di rianimare il 48enne da parte dei volontari della Pubblica assistenza accorsi subito. Il ragazzino, in gravissime condizioni, è stato trasferito d’urgenza durante la notte all’ospedale di Cisanello. La prognosi è riservata: combatte per vivere, è in coma farmacologico, ma le condizioni di salute sono stabili. Il guidatore del suv, in quel drammatico momento assieme a una donna, non ha riportato lesioni. La passeggera invece è stata portata al Noa in stato di choc: il tragico schianto non le ha lasciato traumi fisici ma una ferita psicologica difficile da guarire. Accorsi sul viale della movida marinella anche la polizia municipale, gli uomini della Misericordia e la polizia di Stato. Una volta che i soccorritori hanno constatato che il cuore di Ferretti aveva smesso di battere, gli agenti della municipale hanno circoscritto l’area in attesa del magistrato di turno dirottando il traffico, intenso a quell’ora di inizio weekend, nelle arterie stradali parallele. Secondo una prima sommaria ricostruzione il guidatore del Suv si sarebbe immesso nella careggiata destra per fare ritorno ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?