Carrara, 12 dicembre 2019 - “Ho visto la morte in faccia. Spero che lo prendano. Ha lasciato metà dei soldi di fondo cassa, questa è violenza gratuita”. A parlare è Bruno Marino Buratti, 72 anni, il tabaccaio preso a martellate da un malvivente martedì mattina. È ancora visibilmente scioccato da quanto accaduto, ha i cerotti in testa che raccontano di questa tremenda aggressione, ma nonostante tutto è ancora in servizio “perché ho delle cose da fare, non posso stare a casa”.

All'alba un malvivente dall'aspetto giovanile ha atteso che Buratti, originario di Forte dei Marmi, aprisse il tabacchino di via Massa Avenza per aggredirlo con una decina di martellate. Il titolare è caduto a terra e ha pensato al peggio: “Quando l'ho visto sopra di me ho creduto che ormai la morte fosse vicina”. Tuttavia, fortunatamente, è scappato: “Non capisco, mi ha aggredito e ha lasciato metà dell'incasso. Spero che lo prendano, ci sono le registrazioni delle telecamere di sicurezza. C'è un pazzo in strada”.