Carrara, 12 settembre 2018 - Grande successo per la giornata della prevenzione organizzata dal Lion Carrara e Massa. Domenica scorsa, sono stati ben 350 i cittadini selezionati dal triage per essere sottoposti a 714 prestazioni sanitarie (ciascuno ha eseguito più prestazioni). L’evento è stato pensato anche per effettuare una raccolta fondi per un contributo all’acquisto del nuovo accelleratore lineare per la Radioterapia nell’ospedale cittadino. La sezione apuana ha visto la collaborazione dei Lions Pontremoli, Lunigiana, Regione, Servizio sanitario della Toscana, Provincia, Croce rossa italiana, Comune, l’assessorato al Sociale, Volto della speranza, l’Unione italiana ciechi e ipovedenti, l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità che sono stati presenti con due unità mobili oculistiche, di cui una considerata la più all’avanguardia in Italia, l’associazione Acca, la Lega italiana per la lotta contro i tumori.

Il tutto coordinato dal medico Angiolo Tagliagambe. «Lions in Piazza» è uno tra i service più importante del Lions club nazionale, grazie alla presenza di medici che forniscono assistenza sanitaria gratuita alla popolazione nell’ottica della prevenzione delle malattie. Importantissimo il ruolo della Croce rossa che come co-organizzatore dell’evento insieme al Lions ha messo a disposizione ben 70 volontari, mezzi e attrezzature e senza la quale non sarebbe stato possibile organizzare l’evento. Nello specifico questi tutti i medici intervenuti che hanno reso possibile la manifestazione di solidarietà e le relative prestazioni: 140 valutazioni oculistiche con le due unità mobili (oculisti: Rosario Denaro, ortottista Paola Claudia Nicosia); 90 valutazioni cardiologiche (Mario Accarino); 80 valutazioni tiroidee con 70 ecografie (Giulia Manfredini); 50 visite dermatologiche (Giovanni Bagnoni, Marco Simoncini) 50 ecografie internistiche (Giuiseppe Tognini); 45 valutazioni pneumologiche (Anna Porcu, Garofalo Palmiero); 37 visite urologiche con associate ecografie (Maurizio Innocenti, Chiara Catalano) 30 chirurgia vascolare (Giovanni Credi, infermiera Fiorella Brizzi); 30 ecocolor doppler (tecnica Giulia Berchina); 30 visite senologiche con ecografia (Chiara Iacconi, Eumene Lazzoni); 30 visite posturologiche (Massimo Pantani); 30 valutazioni reumatologiche (Giancarlo Tartarelli, Paola Giorgieri); 20 valutazioni diabetologiche (Fabio Baccetti); 13 colloqui con psicologi (Anna Lalli, Raffaella Ragaglini, Giovanna Franceschini)