Giani entusiasta a Licciana per ’La castagna racconta’. La visita con Giovannelli

Il governatore ha apprezzato la kermesse di successo

Giani entusiasta a Licciana per ’La castagna racconta’. La visita con Giovannelli

Giani entusiasta a Licciana per ’La castagna racconta’. La visita con Giovannelli

Si è conclusa la 24ª festa ’La castagna racconta’. Due fine settimana di tradizioni, cultura e gastronomia, che hanno attirato a Licciana Nardi migliaia di persone. A chiusura hanno fatto tappa anche il presidente del Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano, Fausto Giovanelli e il governatore della Toscana, Eugenio Giani. Ricevute in Comune dal sindaco Renzo Martelloni e da Fausta Belli, del comitato organizzatore, le due autorità hanno apprezzato la kermesse. Giovannelli ha ricordato i predecessori sindaci, Pierluigi Belli, Albino Fontana, oltreché Enzo Manenti che hanno sempre dato impulso alla festa. "La Lunigiana è una terra che unisce dinamismo imprenditoriale ad un profondo attaccamento alla tradizione: una relazione molto peculiare - ha dichiarato Giovannelli - che il Parco si è assunto il compito di sostenere e valorizzare". Il governatore Giani ha portato con sé le mondine rendendo onore alla festa. "La storia locale - ha detto - i tanti borghi e castelli di questa terra, un tempo crocevia tra la pianura e la costa, sono le attrattività su cui deve concentrarsi un turismo intelligente". E di tradizioni si è molto parlato negli interventi dei due autori Luigi Ferrari e Rolando Paganini, moderati da Riccardo Boggi, i cui libri sono autentiche fotografie delle tradizioni locali: ’C’era... la Madia. Lunigiana. Storie di cibo lungo il Taverone’ dello chef Paganini e ’La luna di Maggio e i pastori nella Valle del Taverone’ del corista Luigi Ferrari. Presente in sala anche il sindaco di Comano, Antonio Maffei. Nel tardo pomeriggio la visita di Cosimo Maria Ferri.

Michela Carlotti