"Gara degli Orti", la manifestazione per riscoprire la terra, ma in versione "social". C’è tempo fino al 10 giugno per inviare le foto dei partecipanti. Dopo il successo della prima edizione, la seconda edizione della manifestazione montignosina per riscoprire la terra, anche tra i più giovani, è in versione social a causa delle limitazioni a contrasto del...

"Gara degli Orti", la manifestazione per riscoprire la terra, ma in versione "social". C’è tempo fino al 10 giugno per inviare le foto dei partecipanti. Dopo il successo della prima edizione, la seconda edizione della manifestazione montignosina per riscoprire la terra, anche tra i più giovani, è in versione social a causa delle limitazioni a contrasto del Covid-19. "Più che una vera e propria competizione sarà una condivisione – aveva spiegato il consigliere Giuseppe Manfredi alla presentazione dell’iniziativa – tra tutti coloro che vorranno partecipare, mandando una foto che li ritrae accanto al loro orto. Alla fine della gara pubblicheremo un video con tutte le immagini dei partecipanti, così ci sentiremo tutti meno soli".

Nessuna giuria, dunque, che possa valutare la qualità, il gusto, la freschezza della verdura o del frutto migliore tra quelli coltivati dai montignosini in gara a causa delle limitazioni Covid-19, nessuna premiazione e festa in piazza. Resta l’idea alla base della manifestazione che rimane sempre intatta, apprezzata da molti cittadini.

È possibile inviare le immagini con un messaggio alla pagina Facebook del Comune di Montignoso oppure per email all’indirizzo alessio.profetti@comune.montignoso.ms.it inserendo nell’oggetto "Gara degli Orti".

Un modo per continuare a portare avanti questa iniziativa in tutta sicurezza, che lo scorso anno ha riscosso molto successo e che quindi era un peccato bloccare dopo che nel 2019 aveva visto molti appassionati darsi battaglia. Purtroppo con il Covid-19 sono cambiati i modi di partecipare, ma Montignoso non si ferma e porta avanti questa iniziativa, nella speranza che dal prossimo anno si possa tornare alla normalità e riprendere con la tradizionale edizione che ha richiamato nel paese molto interesse per questo tipo di manifestazione.

A. M. Fru.