Fervono i preparativi per il Premio Centurione

La terza edizione del Premio Centurione-Scrittori di Lunigiana si avvicina con nuove categorie, tra cui il Premio Giornalismo e il Premio Fumetto. La giuria sta lavorando per selezionare i vincitori che saranno annunciati il 26 maggio a Aulla.

Fervono i preparativi per la terza edizione del ’Premio Centurione-Scrittori di Lunigiana’, ideato dal presidente della Pro loco ’Città di Aulla’, Marco Profili, e realizzato in collaborazione con l’associazione Antiche Tradizioni ’Amighi d’Sghigia’, ’Culturamente Toscana e dintorni’, Cenacolo ’Le Nove Muse’ e "Ciesart", col patrocinio della Regione e del Comune di Aulla. "Quest’anno sono in programma grandi novità – dichiara la presidente di giuria, Marina Pratici – con l’introduzione del Premio Giornalismo, dedicato alla memoria del cronista Gianluca Uberti, prematuramente scomparso, e del Premio Fumetto". Nelle scorse edizioni, la distinzione ’Centurione’ è andata a veri e propri big della letteratura, quali Marco Buticchi, Rodolfo Vettorello, Giuseppe Benelli, il direttore del museo dell’abbazia di San Caprasio Riccardo Boggi, e ancora Oreste Verrini, autore di ’Chiamatemi Marconi’ con Athos Bigongiali, Davide Baroni, scrittore di successo, e l’indimenticabile Enrico Fregosi, che ha donato spaccati della vita quotidiana aullese di un tempo. La giuria, seguita dalla responsabile della segreteria, Silvia Prota, è all’opera per individuare i premiati di questa edizione che vedrà il gran finale, domenica 26 maggio, nella sala delle Muse di Aulla, con l’immancabile ’Dolce Centurione’, creato dallo chef Rolando Paganini, gustato in abbinamento alla China Clementi di Fivizzano.