Massa, 14 maggio 2018 -  Una 'sorpresa'  nell’aiuola, proprio lungo la passeggiata principale della città, percorsa ogni venerdì e sabato sera da migliaia di giovanissimi massesi: a trovarla sono stati gli uomini della Guardia di Finanza, con l’ausilio degli agenti della Polizia di Stato, nel corso dei controlli che ormai ogni weekend vengono effetutati in tutto il centro storico e sulla costa per rendere più sicura la “movida” apuana.

Anfetamine e ketamina: sostanze pericolosissime che danneggiano la corteccia cerebrale e che purtroppo vengono smerciate molto facilmente perché le “pasticche” costano poco. C’era proprio quella “roba” in una delle aiuole di viale Eugenio Chiesa, fra il teatro “Guglielmi” e piazza Garibaldi: diciassette pastiglie di anfetamine e nove grammi di ketamina divisi in quindici dosi, quindi evidentemente pronte per lo spaccio. A trovarle sono stati i militari delle Fiamme Gialle con la collaborazione della Polizia, dicevamo, all’inizio della serata di sabato. Sequestro a carico di ignoti, visto che non è stato possibile – almeno per il momento – risalire a chi ha nascosto le sostanze stupefacenti in quell’aiuole. Ma le indagini sono tuttora in corso e la pista che stanno seguendo gli uomini delle forze dell’ordine è buona e potrebbe portare presto a sviluppi importanti. Certo è che è stato, intanto, impedito lo smercio di sostanze pericolosissime sia per la sicurezza che per la salute dei giovanissimi frequentatori della movida massese: quell pasticche, infatti, sarebbero sicuramente finite, nel corso del sabato notte, nelle mani di qualcuno di loro.

Le forze dell'ordine hanno proseguito i loro controlli per tutta la sera, fino alle ore piccole, controllando moltissimi giovani e cercando, al tempo stesso, elementi utili per cercare di capire se il “ritrovamento” di quelle droghe rappresenti un caso isolato oppure se ci sia un vero e proprio “giro” nel weekend nel centro di Massa che è frequentato da migliaia di giovani sia durante l’inverno che nella bella stagione che è ormai alle porte. I controlli disposti dal questore di Massa Carrara, Giuseppe Ferrari, proseguiranno anche nelle prossime settimane, in diverse zone del centro storico di Massa e nella costa, a Marina di Massa, per rendere più sicura la movida apuana.