Massa Carrara, 16 marzo 2018 - Da Caniparola alla copertina sul numero di questo mese della rivista americana «South Florida Gay News». Un lungo viaggio oltreoceano partito dalla piccola parrocchia dove Francesco Mangiacapra ha scoperto che l’uomo con cui si incontrava non era un magistrato, ma un parroco. Francesco Mangiacapra, l’escort napoletano, con una laurea in giurisprudenza con le sue rilvelazioni-choc ha portato alla luce la vicenda di Luca Morini, in particolare la sua abitudine di frequentare giovani per incontri sessuali.

Una storia che ha ora oltrepassato i confini europei e il suo dossier sui preti gay (nessuno della nostra diocesi) è arrivato in America sulle pagine della rivista «South Florida Gay News . Le sue rivelazioni sono arrivate anche in Germania: l’escort «togato» sarà protagonista del prossimo numero del settimanale tedesco «Stern» al quale ha rilasciato una’intervista riguardo al dossier sui preti gay.

Una documentazione scottante nella quale Mangiacapra punta il dito su una cinquantina di sacerdoti (compreso Luca Morini) che sono soliti frequentare giovani escort per incontri sessuali. La storia dell’ex parroco di Caniparola, Fossone ed Avenza ha travolto la diocesi di Massa Carrara e Pontremoli: Francesco Mangiacapra aveva raccontato per primo alla Nazione la storia nel 2015, con alcune mail. Da quel capitolo ha poi scritto un dossier più ampio che ha consegnato alla curia di Napoli, smuovendo l’attenzione della opinione pubblica.

m.n.